tuttoteK https://www.tuttotek.it blog su tecnologia e videogiochi Thu, 21 Jan 2021 00:43:13 +0000 it-IT hourly 1 https://www.tuttotek.it/wp-content/uploads/2015/12/cropped-nuovo_logo_quadro-1-32x32.png tuttoteK https://www.tuttotek.it 32 32 NVIDIA: RTX 2060 e 2060 Super potrebbero tornare sul mercato https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/nvidia-rtx-2060-e-2060-super-potrebbero-tornare-sul-mercato https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/nvidia-rtx-2060-e-2060-super-potrebbero-tornare-sul-mercato#respond Wed, 20 Jan 2021 20:03:11 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131082

A circa un mese dall’arrivo delle nuove RTX 3060 con architettura Ampere, sembra che NVIDIA abbia riportato sul mercato le RTX 2060 e 2060 Super

Nonostante la produzione sembrasse finita a Dicembre, le RTX 2060 e RTX 2060 Super potrebbero presto tornare sul mercato. Anche se le RTX 3060 con architettura Ampere arriveranno tra circa un mese, la mancanza di scorte avrebbe infatti portato NVIDIA a distribuire nuovamente a diversi venditori le schede della generazione precedente. Le RTX 2060 sono state comunque i modelli più popolari della serie Turing, ma al momento sono introvabili al loro prezzo di listino.

NVIDIA: spedite nuove RTX 2060 e RTX 2060 Super ai rivenditori 

Come riporta il sito Overclocking.com, diverse fonti indicano che NVIDIA abbia intenzione di riportare le RTX 2060 sul mercato. Le fonti non indicano però né la quantità di schede inviate, né il motivo esatto per cui l’azienda si sia mossa adesso, a circa un mese dall’uscita della RTX 3060. 

La RTX 3060 è basata sulla GPU GA106 e l’architettura Ampere, mentre la RTX 2060 è basata sulla GPU TU106 e architettura Turing. Circa un anno fa la versione non -Super della 2060 ha ricevuto un taglio di prezzo, e già verso Dicembre sono circolate le prime voci sulla fine della produzione delle schede. Attualmente infatti le schede sono difficili da trovare al prezzo di listino, e spesso completamente esaurite.

La particolare scelta della reintroduzione della RTX 2060 sul mercato fa temere abbastanza per il lancio della RTX 3060, che quasi sicuramente sarà quindi introvabile come le altre schede Ampere. Stando ai benchmark ufficiali infatti la RTX 3060 avrà prestazioni considerevolmente migliori per un prezzo di listino sostanzialmente identico, per cui la mancanza di scorte sarebbe l’unico motivo per acquistare adesso una RTX 2060.

NVIDIA: RTX 2060 e 2060 Super potrebbero tornare sul mercato

Per altre news, guide, recensioni e speciali sul mondo hardware, passate per la sezione dedicata sul nostro sito! Ricordatevi di seguirci inoltre sulle nostre pagine InstagramFacebook e Twitter, e sui nostri canali Youtube e Twitch!

]]>

A circa un mese dall’arrivo delle nuove RTX 3060 con architettura Ampere, sembra che NVIDIA abbia riportato sul mercato le RTX 2060 e 2060 Super

Nonostante la produzione sembrasse finita a Dicembre, le RTX 2060 e RTX 2060 Super potrebbero presto tornare sul mercato. Anche se le RTX 3060 con architettura Ampere arriveranno tra circa un mese, la mancanza di scorte avrebbe infatti portato NVIDIA a distribuire nuovamente a diversi venditori le schede della generazione precedente. Le RTX 2060 sono state comunque i modelli più popolari della serie Turing, ma al momento sono introvabili al loro prezzo di listino.

NVIDIA: spedite nuove RTX 2060 e RTX 2060 Super ai rivenditori 

Come riporta il sito Overclocking.com, diverse fonti indicano che NVIDIA abbia intenzione di riportare le RTX 2060 sul mercato. Le fonti non indicano però né la quantità di schede inviate, né il motivo esatto per cui l’azienda si sia mossa adesso, a circa un mese dall’uscita della RTX 3060. 

La RTX 3060 è basata sulla GPU GA106 e l’architettura Ampere, mentre la RTX 2060 è basata sulla GPU TU106 e architettura Turing. Circa un anno fa la versione non -Super della 2060 ha ricevuto un taglio di prezzo, e già verso Dicembre sono circolate le prime voci sulla fine della produzione delle schede. Attualmente infatti le schede sono difficili da trovare al prezzo di listino, e spesso completamente esaurite.

La particolare scelta della reintroduzione della RTX 2060 sul mercato fa temere abbastanza per il lancio della RTX 3060, che quasi sicuramente sarà quindi introvabile come le altre schede Ampere. Stando ai benchmark ufficiali infatti la RTX 3060 avrà prestazioni considerevolmente migliori per un prezzo di listino sostanzialmente identico, per cui la mancanza di scorte sarebbe l’unico motivo per acquistare adesso una RTX 2060.

NVIDIA: RTX 2060 e 2060 Super potrebbero tornare sul mercato

Per altre news, guide, recensioni e speciali sul mondo hardware, passate per la sezione dedicata sul nostro sito! Ricordatevi di seguirci inoltre sulle nostre pagine InstagramFacebook e Twitter, e sui nostri canali Youtube e Twitch!

L'articolo NVIDIA: RTX 2060 e 2060 Super potrebbero tornare sul mercato proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/nvidia-rtx-2060-e-2060-super-potrebbero-tornare-sul-mercato/feed 0
PS5 Supercup: tanti premi e novità per l’iniziativa https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/ps5-supercup-tanti-premi-e-novita-per-liniziativa https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/ps5-supercup-tanti-premi-e-novita-per-liniziativa#respond Wed, 20 Jan 2021 18:57:45 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131077

La PS5 Supercup va in onda tra pochissimo con un big match tra Napoli e Juventus e noi vi parliamo dei premi del contest dell’iniziativa

Sony Interactive Entertainment Italia e Lega Serie A, hanno presentato nelle ultime ore varie novità in occasione della finale tra Juventus e Napoli della PS5 Supercup di questa sera, tra le quali un contest che include tra i premi in palio una PlayStation 5 e l’implementazione di una speciale videocamera. Vediamo di seguito in quest’articolo tutti i dettagli al riguardo.

PS5 Supercup: la lista completa dei premi per i primi 3 classificati al contest

In occasione del grande incontro tra Juventus e Napoli che si terrà proprio tra poco nel corso della serata, Sony Interactive Entertainment Italia, in collaborazione Lega Serie A, ha organizzato varie iniziative degne di nota con ospiti di primo piano e uno concorso che permette di aggiudicarsi un’ambitissima console PS5 oltre ad altri premi, questo e altro per la PS5 Supercup.

PS5 Supercup: tanti premi e novità per l'iniziativa

Ormai ci siamo quasi. Questa sera, 20 gennaio 2020, alle ore 21.00, presso il “Mapei Stadium” di Reggio Emilia, ci sarà il big match tra Juventus, prima nella scorsa stagione in Serie A TIM e Napoli, vincitore dell’ultima edizione della Coppa Italia Coca-Cola. Il vincitore potrà portare a casa uno dei trofei più importanti della stagione calcistica: la PS5 Supercup 2020.

Sony Interactive Entertainment Italia, in qualità di sponsor, ha presentato una serie di eventi che si svolgeranno per tutta la durata dell’evento e nei giorni seguenti. Durante il match sarà utilizzata un’innovativa telecamera in grado di garantire riprese simili a quella dei videogiochi calcistici per ricostruire varie azioni in fase di replay. La tecnica, già fresca di un grande battesimo con l’atletica e la Formula 1, non si basa sulle riprese in grandangolo bensì su un rettangolo di gioco. Questa diversa e nuova visuale permettere di godere di azioni immersive e dinamiche.

Non finisce qui. Oltre al calcio giocato, il big match tra Juventus e Napoli sarà disputato anche sui campi virtuali di PlayStation 5. Per l’occasione si sfideranno Anastasio, noto rapper campano, che rappresenterà la squadra partenopea e Shade, celebre rapper torinese, che si batterà in onore della vecchia signora. Il match avrà la copertura dei broadcaster della competizione, dalla RAI al magazine internazionale di Lega Serie A. Gli highlights completi saranno visionabili in un secondo momento sulle piattaforme social di PlayStation e Lega Serie A.

Infine, per celebrare questo evento, Sony Interactive Entertainment Italia ha annunciato il concorso “PS5 Supercup Telecronaca da fuoriclasse“. I giocatori, dal 15 gennaio al 5 febbraio, potranno improvvisarsi telecronisti per portarsi a casa una console PlayStation 5. Per partecipare, si dovrà creare un video, della durata massima di 30 secondi, con la telecronaca del proprio gameplay di qualsiasi gioco disponibile su piattaforme PlayStation. I migliori filmati saranno poi ripresi e commentati dal telecronista per eccellenza Bruno Pizzul. I primi tre classificati si aggiudicheranno in quest’ordine:

  • PS5 standard edition completa di tutte le periferiche
  • PS5 Standard edition
  • Cuffie Pulse 3D

Che ne pensate di quest’iniziativa? Proverete a partecipare? Fatecelo sapere qui in basso nei commenti. Restate sintonizzati su tuttoteK per tutte le notizie e le curiosità dal mondo del gaming e non solo.

]]>

La PS5 Supercup va in onda tra pochissimo con un big match tra Napoli e Juventus e noi vi parliamo dei premi del contest dell’iniziativa

Sony Interactive Entertainment Italia e Lega Serie A, hanno presentato nelle ultime ore varie novità in occasione della finale tra Juventus e Napoli della PS5 Supercup di questa sera, tra le quali un contest che include tra i premi in palio una PlayStation 5 e l’implementazione di una speciale videocamera. Vediamo di seguito in quest’articolo tutti i dettagli al riguardo.

PS5 Supercup: la lista completa dei premi per i primi 3 classificati al contest

In occasione del grande incontro tra Juventus e Napoli che si terrà proprio tra poco nel corso della serata, Sony Interactive Entertainment Italia, in collaborazione Lega Serie A, ha organizzato varie iniziative degne di nota con ospiti di primo piano e uno concorso che permette di aggiudicarsi un’ambitissima console PS5 oltre ad altri premi, questo e altro per la PS5 Supercup.

PS5 Supercup: tanti premi e novità per l'iniziativa

Ormai ci siamo quasi. Questa sera, 20 gennaio 2020, alle ore 21.00, presso il “Mapei Stadium” di Reggio Emilia, ci sarà il big match tra Juventus, prima nella scorsa stagione in Serie A TIM e Napoli, vincitore dell’ultima edizione della Coppa Italia Coca-Cola. Il vincitore potrà portare a casa uno dei trofei più importanti della stagione calcistica: la PS5 Supercup 2020.

Sony Interactive Entertainment Italia, in qualità di sponsor, ha presentato una serie di eventi che si svolgeranno per tutta la durata dell’evento e nei giorni seguenti. Durante il match sarà utilizzata un’innovativa telecamera in grado di garantire riprese simili a quella dei videogiochi calcistici per ricostruire varie azioni in fase di replay. La tecnica, già fresca di un grande battesimo con l’atletica e la Formula 1, non si basa sulle riprese in grandangolo bensì su un rettangolo di gioco. Questa diversa e nuova visuale permettere di godere di azioni immersive e dinamiche.

Non finisce qui. Oltre al calcio giocato, il big match tra Juventus e Napoli sarà disputato anche sui campi virtuali di PlayStation 5. Per l’occasione si sfideranno Anastasio, noto rapper campano, che rappresenterà la squadra partenopea e Shade, celebre rapper torinese, che si batterà in onore della vecchia signora. Il match avrà la copertura dei broadcaster della competizione, dalla RAI al magazine internazionale di Lega Serie A. Gli highlights completi saranno visionabili in un secondo momento sulle piattaforme social di PlayStation e Lega Serie A.

Infine, per celebrare questo evento, Sony Interactive Entertainment Italia ha annunciato il concorso “PS5 Supercup Telecronaca da fuoriclasse“. I giocatori, dal 15 gennaio al 5 febbraio, potranno improvvisarsi telecronisti per portarsi a casa una console PlayStation 5. Per partecipare, si dovrà creare un video, della durata massima di 30 secondi, con la telecronaca del proprio gameplay di qualsiasi gioco disponibile su piattaforme PlayStation. I migliori filmati saranno poi ripresi e commentati dal telecronista per eccellenza Bruno Pizzul. I primi tre classificati si aggiudicheranno in quest’ordine:

  • PS5 standard edition completa di tutte le periferiche
  • PS5 Standard edition
  • Cuffie Pulse 3D

Che ne pensate di quest’iniziativa? Proverete a partecipare? Fatecelo sapere qui in basso nei commenti. Restate sintonizzati su tuttoteK per tutte le notizie e le curiosità dal mondo del gaming e non solo.

L'articolo PS5 Supercup: tanti premi e novità per l’iniziativa proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/ps5-supercup-tanti-premi-e-novita-per-liniziativa/feed 0
Super Mario 3D World + Bowser’s Fury: co-op per 4 giocatori anche nei livelli di Toad https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/super-mario-3d-world-bowsers-fury-co-op-toad https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/super-mario-3d-world-bowsers-fury-co-op-toad#respond Wed, 20 Jan 2021 18:20:36 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131075

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury arriva il mese prossimo e una delle novità è che i livelli di Toad saranno giocabili in modalità co-op

Il mese prossimo vedrà il ritorno di una delle migliori avventure di Mario di sempre. Ai tempi, su Wii U il titolo uscì con il nome Super Mario 3D World e fu decisamente apprezzato per la rigiocabilità e l’originalità delle soluzioni ludiche proposte. Il titolo sarà ripubblicato su Switch, con una nuova campagna separata chiamata Bowser’s Fury.

Tuttavia, a parte quest’ultima espansione di sicuro richiamo, l’originale 3D World era pieno di contenuti, inclusa la primissima istanza di Captain Toad, livelli bonus che alla fine sarebbero stati trasformati in un vero e proprio titolo. I famosi livelli di Toad torneranno anche in Super Mario 3D World + Bowser Fury e renderanno disponibile la modalità co-op per 4 giocatori. Vediamo di seguito tutti i dettagli di questa gradita novità.

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury: la modalità co-op nei livelli di Toad li renderà molto più facili?

Nella versione originale di 3D World, i livelli di Captain Toad erano destinati solo al giocatore singolo, nonostante il resto del gioco fosse completamente cooperativo con un massimo di 4 giocatori. Con la versione Switch del gioco, ora potrete persino avere la modalità co-op completa nei brevi livelli di Captain Toad.

Di seguito. cliccando nel video del tweet che vi proponiamo in quest’articolo, potete vedere un breve esempio. Considerando come i livelli siano stati originariamente progettati per una sola persona, è ipotizzabile che questa nuova aggiunta li renderà molto più facili e accessibili, ma il tutto dovrebbe comunque essere decisamente divertente. Super Mario 3D World + Bowser’s Fury uscirà il 12 febbraio su Nintendo Switch. 

Vi terremo aggiornati sui futuri sviluppi in merito. Restate sintonizzati su tuttoteK per tutte le notizie e le curiosità dal mondo del gaming e non solo.

]]>

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury arriva il mese prossimo e una delle novità è che i livelli di Toad saranno giocabili in modalità co-op

Il mese prossimo vedrà il ritorno di una delle migliori avventure di Mario di sempre. Ai tempi, su Wii U il titolo uscì con il nome Super Mario 3D World e fu decisamente apprezzato per la rigiocabilità e l’originalità delle soluzioni ludiche proposte. Il titolo sarà ripubblicato su Switch, con una nuova campagna separata chiamata Bowser’s Fury.

Tuttavia, a parte quest’ultima espansione di sicuro richiamo, l’originale 3D World era pieno di contenuti, inclusa la primissima istanza di Captain Toad, livelli bonus che alla fine sarebbero stati trasformati in un vero e proprio titolo. I famosi livelli di Toad torneranno anche in Super Mario 3D World + Bowser Fury e renderanno disponibile la modalità co-op per 4 giocatori. Vediamo di seguito tutti i dettagli di questa gradita novità.

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury: la modalità co-op nei livelli di Toad li renderà molto più facili?

Nella versione originale di 3D World, i livelli di Captain Toad erano destinati solo al giocatore singolo, nonostante il resto del gioco fosse completamente cooperativo con un massimo di 4 giocatori. Con la versione Switch del gioco, ora potrete persino avere la modalità co-op completa nei brevi livelli di Captain Toad.

Di seguito. cliccando nel video del tweet che vi proponiamo in quest’articolo, potete vedere un breve esempio. Considerando come i livelli siano stati originariamente progettati per una sola persona, è ipotizzabile che questa nuova aggiunta li renderà molto più facili e accessibili, ma il tutto dovrebbe comunque essere decisamente divertente. Super Mario 3D World + Bowser’s Fury uscirà il 12 febbraio su Nintendo Switch. 

Vi terremo aggiornati sui futuri sviluppi in merito. Restate sintonizzati su tuttoteK per tutte le notizie e le curiosità dal mondo del gaming e non solo.

L'articolo Super Mario 3D World + Bowser’s Fury: co-op per 4 giocatori anche nei livelli di Toad proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/super-mario-3d-world-bowsers-fury-co-op-toad/feed 0
Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021 https://www.tuttotek.it/giochi-da-tavolo/star-wars-nuovi-funko-pop-funko-fair-2021 https://www.tuttotek.it/giochi-da-tavolo/star-wars-nuovi-funko-pop-funko-fair-2021#respond Wed, 20 Jan 2021 17:09:48 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131068

Nel primo giorno della fiera virtuale “Funko Fair 2021”, sono stati presentati nuovi Funko Pop! Star Wars, e molto altro

Ieri è ufficialmente iniziata la Funko Fair 2021, la fiera virtuale dell’azienda statunitense. Nella prima giornata di questo evento che si protrarrà fino al 29 gennaio, per una durata complessiva di ben 10 giorni, sono stati presentati nuovi prodotti nerd!

Gli annunci più importanti riguardano ovviamente la saga di Star Wars, della quale non solo sono stati presentati i Funko Pop! di Episodio IX, ma altre chicche davvero interessanti.

Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021

Oltre alla gamma di Funko Pop! dedicato alla festa degli innamorati (dei quali abbiamo parlato in questo articolo), sono stati ufficialmente annunciate le statuette provenienti dall’ultimo film “L’ascesa di Skywalker“. Come potete vedere dall’immagine sottostante, nelle prossime settimane potremo far nostri i Pop! di Ben Solo, ben due versioni di Rey (spada laser gialla e doppia spada laser blu), l’Imperatore Palpatine con i suoi classici fulmini e un Babu FrickLife Size” da ben 10 pollici. 

Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021

Gli annunci a tema Star Wars non sono terminati qui. A colmare il vuoto lasciato dalla fine della seconda stagione di The Mandalorian ci sono i portachiavi tratti dalla serie tv e, per i nostalgici, anche quelli provenienti dalla trilogia originale. Proprio dal mondo di The Mandalorian arrivano le nuove Mystery Mini: piccole statuette che raffigurano vari personaggi della serie in pose iconiche.

Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021 Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021

Le presentazioni dei nuovi prodotti su Star Wars si sono conclusi con i nuovissimi Pins, ben 4 spille provenienti direttamente dal palazzo di Jabba. Queste spille rappresentano per l’appunto: Jabba the Hutt, Leila e Lando travestiti proprio come in Episodio VI e Han Solo intrappolato nella grafite.

Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021

Questi sono stati gli annunci riguardanti la saga di Star Wars avvenuti nel primo giorno di Funko Fair 2021. Vi ricordiamo di restare sintonizzati sulle pagine di tuttoteK, per rimanere aggiornati sui nuovi annunci provenienti dalla fiera, e molto altro!

]]>

Nel primo giorno della fiera virtuale “Funko Fair 2021”, sono stati presentati nuovi Funko Pop! Star Wars, e molto altro

Ieri è ufficialmente iniziata la Funko Fair 2021, la fiera virtuale dell’azienda statunitense. Nella prima giornata di questo evento che si protrarrà fino al 29 gennaio, per una durata complessiva di ben 10 giorni, sono stati presentati nuovi prodotti nerd!

Gli annunci più importanti riguardano ovviamente la saga di Star Wars, della quale non solo sono stati presentati i Funko Pop! di Episodio IX, ma altre chicche davvero interessanti.

Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021

Oltre alla gamma di Funko Pop! dedicato alla festa degli innamorati (dei quali abbiamo parlato in questo articolo), sono stati ufficialmente annunciate le statuette provenienti dall’ultimo film “L’ascesa di Skywalker“. Come potete vedere dall’immagine sottostante, nelle prossime settimane potremo far nostri i Pop! di Ben Solo, ben due versioni di Rey (spada laser gialla e doppia spada laser blu), l’Imperatore Palpatine con i suoi classici fulmini e un Babu FrickLife Size” da ben 10 pollici. 

Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021

Gli annunci a tema Star Wars non sono terminati qui. A colmare il vuoto lasciato dalla fine della seconda stagione di The Mandalorian ci sono i portachiavi tratti dalla serie tv e, per i nostalgici, anche quelli provenienti dalla trilogia originale. Proprio dal mondo di The Mandalorian arrivano le nuove Mystery Mini: piccole statuette che raffigurano vari personaggi della serie in pose iconiche.

Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021 Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021

Le presentazioni dei nuovi prodotti su Star Wars si sono conclusi con i nuovissimi Pins, ben 4 spille provenienti direttamente dal palazzo di Jabba. Queste spille rappresentano per l’appunto: Jabba the Hutt, Leila e Lando travestiti proprio come in Episodio VI e Han Solo intrappolato nella grafite.

Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021

Questi sono stati gli annunci riguardanti la saga di Star Wars avvenuti nel primo giorno di Funko Fair 2021. Vi ricordiamo di restare sintonizzati sulle pagine di tuttoteK, per rimanere aggiornati sui nuovi annunci provenienti dalla fiera, e molto altro!

L'articolo Star Wars: arrivano i nuovi Funko Pop! dalla Funko Fair 2021 proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/giochi-da-tavolo/star-wars-nuovi-funko-pop-funko-fair-2021/feed 0
Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3) https://www.tuttotek.it/videogiochi/guide-videogiochi/super-smash-bros-ultimate-guida-personaggi-parte-3 https://www.tuttotek.it/videogiochi/guide-videogiochi/super-smash-bros-ultimate-guida-personaggi-parte-3#comments Wed, 20 Jan 2021 16:45:46 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131050

Bentornati alla terza puntata della nostra guida approfondita allo stellare cast di personaggi giocabili di Super Smash Bros. Ultimate

In questa nostra guida, ci dedicheremo ai molti personaggi giocabili di Super Smash Bros. Ultimate, partendo da Mario fino ad arrivare alle ultime aggiunte del secondo Fighters Pass. In ogni puntata descriveremo circa cinque o sei combattenti, dividendoli comunque in base al capitolo di Smash in cui hanno fatto il loro debutto. Come potete vedere dall’immagine qui in alto (presa da un torneo tematico), stavolta parleremo dei lottatori che hanno fatto il loro debutto con Super Smash Bros. Melee per Nintendo GameCube. Parliamo dunque di Peach, di Bowser, degli Ice Climbers, di Zelda e di Sheik. In appendice parleremo di scatti e attacchi in corsa.

Preambolo rapido

Prima di passare ai personaggi, chiariamo il fulcro della guida: in Super Smash Bros. Ultimate il compito di ogni giocatore è quello di sbalzare gli avversari via dallo schermo, combattendo in arene che mescolano il genere dei picchiaduro con elementi di platforming (X ed Y permettono di saltare). I tasti A e B, usati in combinazione con le varie direzioni, danno vita alle mosse più disparate, così come anche i tasti dorsali per gestire scudi, schivate e prese. Il gioco implementa anche degli strumenti che alterano irrimediabilmente le sorti di ogni incontro, ma in questa guida ci concentreremo fondamentalmente solo e soltanto sui personaggi stessi. Aumentare i danni dell’avversario lo renderà più leggero e, quindi, vulnerabile.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Peach – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Prima che uscisse Super Princess Peach, è stato Super Smash Bros. Melee a mostrare per primo una versione di Peach capace di difendersi da sola. La principessa del Regno dei Funghi necessita di essere salvata in ogni gioco della serie Mario, ma in questa serie chi salverà il resto del roster da lei?

  • Franchise di provenienza: Super Mario
  • Origini: Peach ha fatto la sua prima apparizione nel primo Super Mario Bros., ma la sua capacità di volo (beh, planata) ha fatto il suo debutto in Super Mario Bros. 2, a sua volta la versione occidentale del completamente scorrelato Doki Doki Panic. L’arsenale di Peach attinge a piene mani dagli spinoff, specialmente quelli sportivi (e da Super Mario RPG per la padella), per gli attacchi Smash (leva analogica destra).
  • Gameplay: Peach è piena di sorprese, nonostante un peso nella media. Il suo Attacco Speciale standard (B) è Toad, che qui non è un personaggio a parte ma il vero e proprio scudo umano di Peach. Questo si traduce nel gameplay come un contrattacco, ovvero uno “sgambetto” teso a chi ci colpisce nel momento esatto in cui tendiamo la trappola. Espanderemo questa meccanica nella prossima puntata. Volteggio (↔+B) è un attacco affidabile anche per i principianti, mentre Ortaggio (↓+B) consente di estrarre una rapa da terra (o, con probabilità infinitesimale, una Bob-omba) da lanciare in seguito (A). Il Parasole di Peach (↑+B) permette di prendere quota e di planare dolcemente, e si può usare dopo il secondo salto di Peach che è a sua volta una planata. Niente male, no?

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Bowser – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Dove c’è Peach, ci deve essere pure Bowser: tra i personaggi di cui tratteremo in questa guida di Super Smash Bros. Ultimate introdotti in Melee, il “Koopa re dei demoni” porta la sua immensa stazza nel monumentale cast del gioco. L’indefesso rapitore di principesse è, se non consideriamo altri combattenti come Donkey Kong e simili come ex aequo, il peso massimo più… pesante del gioco; in aggiunta, contrariamente alla sua mobilità in Melee e Brawl, dal quarto Smash in poi è diventato decisamente più veloce.

  • Franchise di provenienza: Super Mario
  • Origini: Dall’arrivo di Mario nel Regno dei Funghi, il primo dei (tanti) rapimenti di Peach perpetrati da Bowser lo ha reso indirettamente la nemesi di Mario. I due si sono scontrati nell’arco delle avventure più disparate, pur non disdegnando negli spinoff le occasionali alleanze. Il rapporto con Peach è molto complesso: il contesto dei rapimenti varia dal mero pretesto narrativo all’equivalente di un colpo di stato in terra straniera, passando per l’ipotesi di stampo romantico che Super Mario Odyssey ha praticamente confermato.
  • Gameplay: Bowser è un osso duro, ma i suoi punti di forza non sono dove daremmo per scontata la loro presenza. Il Soffio di Fuoco (B), ad esempio, non è un proiettile, ma un attacco a medio-corto raggio la cui portata si esaurisce man mano che teniamo premuto il pulsante. Spezzaschiena (↔+B) è una presa a distanza ravvicinata, che si conclude con una micidiale suplex se va a segno. Vortice di Aculei (↑+B) è un terzo salto che – così come l’attacco roteante di Link – si può usare anche a terra. Bomba Bowser (↓+B) è l’attacco in picchiata utilizzato durante lo scontro finale di Super Mario Bros. 3; se usato a terra, include automaticamente il salto necessario.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Ice Climbers – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Gli Ice Climbers (“arrampicaghiaccio”) hanno dato il via ad una gradita tradizione a cui torneremo spesso nel corso della guida: quella dei “personaggi retrò” che vede un’aggiunta dall’era NES in ogni Super Smash Bros.. Con loro, inoltre, vediamo l’introduzione delle prime meccaniche sperimentali che consacrano la natura di “gameplay del gioco originale condensato in un solo personaggio” della serie di Masahiro Sakurai.

  • Franchise di provenienza: Ice Climber
  • Origini: L’unico gioco dei due scalatori, Popo e Nana, è Ice Climber. Classe 1985, questo platformer si basava su un concetto semplice: scalare una montagna da parte di uno dei due. Il gameplay del gioco è stato riproposto in Super Smash Bros. Melee con la loro arena Icicle Mountain (“monte ghiacciolo”), ma lo scenario si è perso tra le pieghe del tempo quando il terzo episodio Brawl lo ha sostituito con La Cima. Non è specificato cosa lega i due, se sono consanguinei, fratelli o amanti; la spiegazione ufficiale è che sta a noi deciderlo. Nel dubbio, vale il discorso di Luigi – Popo è il primo giocatore, Nana il secondo.
  • Gameplay: Quando entrambi gli Ice Climbers sono presenti in campo, quello che riveste il ruolo secondario (Nana nei costumi standard e Popo con quelli invertiti) non subisce danni e corrobora gli attacchi dell’altro/a, in simbiosi. Sebbene sembri un punto di forza enorme, in realtà giocare nei panni del duo non è sempre rose e fiori. Se il membro secondario viene messo KO, la forza di chi rimane crolla vertiginosamente. I due possono lanciare in avanti un pezzo di ghiaccio (B), lanciarsi in avanti con una rotazione (↔+B), lanciarsi verso l’alto (↑+B) e soffiare aria gelida (↓+B), ma se il continuo movimento sul campo li desincronizza (cosa che può anche avere un vantaggio strategico) o uno dei due viene meno le cose si metteranno male. La mossa di recupero, in particolar modo, diventa praticamente inutile se manca il partner.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Zelda – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Due principesse sono meglio di una, così anche Link ha la sua donzella da salvare. O almeno, diremmo così se non fosse una situazione analoga a quella di Peach… al quadrato. Zelda non solo è perfettamente in grado di difendersi, ma è anche una maga formidabile.

  • Franchise di provenienza: The Legend of Zelda
  • Origini: Lo stesso discorso sulle molteplici incarnazioni si applica con Zelda, una serie che Super Smash Bros. Ultimate per la prima volta rappresenta al di fuori di un singolo episodio. Così come il Link di questo gioco è espressamente quello di Breath of the Wild, il design scelto per questa Zelda viene da The Legend of Zelda: A Link Between Worlds per Nintendo 3DS (con proporzioni più realistiche). Come rimasuglio da Melee, tuttavia, tre attacchi speciali su quattro provengono da The Legend of Zelda: Ocarina of Time.
  • Gameplay: Zelda eccelle nel combattimento a lunga distanza, relegando il corpo a corpo agli attacchi standard (A). Con Amore di Nayru (B) è possibile tenere a bada chi conta di fare altrettanto, vista la capacità della mossa di riflettere i proiettili. Fuoco di Din (↔+B), dal canto suo, può colpire tanto più lontano quanto più a lungo teniamo premuto il pulsante: ottimo per giocare sull’effetto sorpresa. Vento di Farore (↑+B) è dove le cose si fanno più difficili: tutto quello che abbiamo già detto su Fox e Pikachu vale anche in questo caso, con l’aggiunta di una sparizione che rende questa mossa di recupero direzionabile ancora più difficile da governare. Da The Legend of Zelda: Spirit Tracks, in compenso, abbiamo la possibilità di evocare uno Spettro (↓+B, immagine qui sopra) che colpisce solo dopo l’assemblaggio dell’armatura.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Sheik – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Il/la (è complicato) ninja di The Legend of Zelda: Ocarina of Time torna a far danni anche tra i personaggi della nostra guida per Super Smash Bros. Ultimate. In puro stile ninja, Sheik punta più sulla rapidità che sulla potenza.

  • Franchise di provenienza: The Legend of Zelda
  • Origini: Sheik nasce in The Legend of Zelda: Ocarina of Time per Nintendo 64 come trasformazione magica (se uomo)/travestimento (se donna) di Zelda per sfuggire dal temibile Ganondorf. Quest’alleato/a di Link sfrutta le doti dell’antica tribù Sheikah per aiutare il protagonista nel suo viaggio. Il passaggio da Melee a Brawl necessitava di un redesign anche per Sheik, che poteva trasformarsi in Zelda (e viceversa) a piacimento negli scontri, ma al contrario di quest’ultima un design da Twilight Princess non era disponibile. Fortunatamente per Sakurai, il team di sviluppo lo ha aiutato con una bozza scartata del fantomatico Sheik di Twilight Princess, ovvero… sempre Sheik, ma con un codino.
  • Gameplay: Sheik può caricare fino a sei aghi (B) seguendo lo stesso principio di Samus. Il proiettile che ne deriva non vanta una potenza di lancio esagerata, ma come diversivo per minare il tempismo dell’avversario si rivela sempre efficace (o atterrare Tingle, immagine qui sopra). La Granata accecante (↔+B) richiede di esporsi al pericolo perché è più efficace se usata da vicino, lanciando una granata che risucchia gli avversari prima di esplodere. Il Salto in spaccata (↓+B) è un balzo con una traiettoria ad arco, che permette anche di colpire gli avversari dall’alto in base al tempismo. La sparizione di Sheik (↑+B) è simile a quella di Zelda, ma vanta una portata più limitata.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Dettagli conclusivi, terza puntata: scatti e attacchi in corsa

Non c’è un modo piacevole per dirlo: per giocare a Super Smash Bros. Ultimate, dovrete andarci pesante con la leva analogica sinistra. Mentre un movimento delicato del pollice muoverà il personaggio in quella direzione con il dovuto garbo, serve uno scatto deciso per farlo correre. Lo scatto è l’unico modo per non lasciare scoperti i punti deboli di alcuni pesi massimi: volevamo sollevare la questione proprio in questo appuntamento, siccome abbiamo appena parlato di Bowser. Ci sono anche altri personaggi lenti che vedremo in futuro, tra quelli pesanti come Ganondorf ad altri di peso medio come Daraen.

Se siete in grado di far galoppare i personaggi come si conviene, potrete anche disporre dell’attacco in corsa. Per effettuarne uno, non dovrete far altro che premere A mentre correte. Non scherziamo, è davvero tutto qui. State solo attenti a non confondere questo con la pressione del tasto A in concomitanza con l’inizio dello scatto: in questo caso, infatti, abbiamo l’input classico per effettuare un attacco Smash. Quando si gioca con i Joy-con singoli, è anche l’unico modo per sferrarli, perciò fate attenzione. Gli attacchi in corsa spaziano da deboli diversivi come la scivolata di Mario al micidiale fendente dall’alto di Link. Sta a voi sperimentare.

E anche per oggi è tutto: come vi state trovando finora? Fatecelo sapere lasciandoci un commento qui sotto, e non dimenticate di restare su tuttoteK per non perdervi nessuna novità dal mondo videoludico e non solo.

]]>
Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Bentornati alla terza puntata della nostra guida approfondita allo stellare cast di personaggi giocabili di Super Smash Bros. Ultimate

In questa nostra guida, ci dedicheremo ai molti personaggi giocabili di Super Smash Bros. Ultimate, partendo da Mario fino ad arrivare alle ultime aggiunte del secondo Fighters Pass. In ogni puntata descriveremo circa cinque o sei combattenti, dividendoli comunque in base al capitolo di Smash in cui hanno fatto il loro debutto. Come potete vedere dall’immagine qui in alto (presa da un torneo tematico), stavolta parleremo dei lottatori che hanno fatto il loro debutto con Super Smash Bros. Melee per Nintendo GameCube. Parliamo dunque di Peach, di Bowser, degli Ice Climbers, di Zelda e di Sheik. In appendice parleremo di scatti e attacchi in corsa.

Preambolo rapido

Prima di passare ai personaggi, chiariamo il fulcro della guida: in Super Smash Bros. Ultimate il compito di ogni giocatore è quello di sbalzare gli avversari via dallo schermo, combattendo in arene che mescolano il genere dei picchiaduro con elementi di platforming (X ed Y permettono di saltare). I tasti A e B, usati in combinazione con le varie direzioni, danno vita alle mosse più disparate, così come anche i tasti dorsali per gestire scudi, schivate e prese. Il gioco implementa anche degli strumenti che alterano irrimediabilmente le sorti di ogni incontro, ma in questa guida ci concentreremo fondamentalmente solo e soltanto sui personaggi stessi. Aumentare i danni dell’avversario lo renderà più leggero e, quindi, vulnerabile.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Peach – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Prima che uscisse Super Princess Peach, è stato Super Smash Bros. Melee a mostrare per primo una versione di Peach capace di difendersi da sola. La principessa del Regno dei Funghi necessita di essere salvata in ogni gioco della serie Mario, ma in questa serie chi salverà il resto del roster da lei?

  • Franchise di provenienza: Super Mario
  • Origini: Peach ha fatto la sua prima apparizione nel primo Super Mario Bros., ma la sua capacità di volo (beh, planata) ha fatto il suo debutto in Super Mario Bros. 2, a sua volta la versione occidentale del completamente scorrelato Doki Doki Panic. L’arsenale di Peach attinge a piene mani dagli spinoff, specialmente quelli sportivi (e da Super Mario RPG per la padella), per gli attacchi Smash (leva analogica destra).
  • Gameplay: Peach è piena di sorprese, nonostante un peso nella media. Il suo Attacco Speciale standard (B) è Toad, che qui non è un personaggio a parte ma il vero e proprio scudo umano di Peach. Questo si traduce nel gameplay come un contrattacco, ovvero uno “sgambetto” teso a chi ci colpisce nel momento esatto in cui tendiamo la trappola. Espanderemo questa meccanica nella prossima puntata. Volteggio (↔+B) è un attacco affidabile anche per i principianti, mentre Ortaggio (↓+B) consente di estrarre una rapa da terra (o, con probabilità infinitesimale, una Bob-omba) da lanciare in seguito (A). Il Parasole di Peach (↑+B) permette di prendere quota e di planare dolcemente, e si può usare dopo il secondo salto di Peach che è a sua volta una planata. Niente male, no?

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Bowser – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Dove c’è Peach, ci deve essere pure Bowser: tra i personaggi di cui tratteremo in questa guida di Super Smash Bros. Ultimate introdotti in Melee, il “Koopa re dei demoni” porta la sua immensa stazza nel monumentale cast del gioco. L’indefesso rapitore di principesse è, se non consideriamo altri combattenti come Donkey Kong e simili come ex aequo, il peso massimo più… pesante del gioco; in aggiunta, contrariamente alla sua mobilità in Melee e Brawl, dal quarto Smash in poi è diventato decisamente più veloce.

  • Franchise di provenienza: Super Mario
  • Origini: Dall’arrivo di Mario nel Regno dei Funghi, il primo dei (tanti) rapimenti di Peach perpetrati da Bowser lo ha reso indirettamente la nemesi di Mario. I due si sono scontrati nell’arco delle avventure più disparate, pur non disdegnando negli spinoff le occasionali alleanze. Il rapporto con Peach è molto complesso: il contesto dei rapimenti varia dal mero pretesto narrativo all’equivalente di un colpo di stato in terra straniera, passando per l’ipotesi di stampo romantico che Super Mario Odyssey ha praticamente confermato.
  • Gameplay: Bowser è un osso duro, ma i suoi punti di forza non sono dove daremmo per scontata la loro presenza. Il Soffio di Fuoco (B), ad esempio, non è un proiettile, ma un attacco a medio-corto raggio la cui portata si esaurisce man mano che teniamo premuto il pulsante. Spezzaschiena (↔+B) è una presa a distanza ravvicinata, che si conclude con una micidiale suplex se va a segno. Vortice di Aculei (↑+B) è un terzo salto che – così come l’attacco roteante di Link – si può usare anche a terra. Bomba Bowser (↓+B) è l’attacco in picchiata utilizzato durante lo scontro finale di Super Mario Bros. 3; se usato a terra, include automaticamente il salto necessario.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Ice Climbers – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Gli Ice Climbers (“arrampicaghiaccio”) hanno dato il via ad una gradita tradizione a cui torneremo spesso nel corso della guida: quella dei “personaggi retrò” che vede un’aggiunta dall’era NES in ogni Super Smash Bros.. Con loro, inoltre, vediamo l’introduzione delle prime meccaniche sperimentali che consacrano la natura di “gameplay del gioco originale condensato in un solo personaggio” della serie di Masahiro Sakurai.

  • Franchise di provenienza: Ice Climber
  • Origini: L’unico gioco dei due scalatori, Popo e Nana, è Ice Climber. Classe 1985, questo platformer si basava su un concetto semplice: scalare una montagna da parte di uno dei due. Il gameplay del gioco è stato riproposto in Super Smash Bros. Melee con la loro arena Icicle Mountain (“monte ghiacciolo”), ma lo scenario si è perso tra le pieghe del tempo quando il terzo episodio Brawl lo ha sostituito con La Cima. Non è specificato cosa lega i due, se sono consanguinei, fratelli o amanti; la spiegazione ufficiale è che sta a noi deciderlo. Nel dubbio, vale il discorso di Luigi – Popo è il primo giocatore, Nana il secondo.
  • Gameplay: Quando entrambi gli Ice Climbers sono presenti in campo, quello che riveste il ruolo secondario (Nana nei costumi standard e Popo con quelli invertiti) non subisce danni e corrobora gli attacchi dell’altro/a, in simbiosi. Sebbene sembri un punto di forza enorme, in realtà giocare nei panni del duo non è sempre rose e fiori. Se il membro secondario viene messo KO, la forza di chi rimane crolla vertiginosamente. I due possono lanciare in avanti un pezzo di ghiaccio (B), lanciarsi in avanti con una rotazione (↔+B), lanciarsi verso l’alto (↑+B) e soffiare aria gelida (↓+B), ma se il continuo movimento sul campo li desincronizza (cosa che può anche avere un vantaggio strategico) o uno dei due viene meno le cose si metteranno male. La mossa di recupero, in particolar modo, diventa praticamente inutile se manca il partner.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Zelda – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Due principesse sono meglio di una, così anche Link ha la sua donzella da salvare. O almeno, diremmo così se non fosse una situazione analoga a quella di Peach… al quadrato. Zelda non solo è perfettamente in grado di difendersi, ma è anche una maga formidabile.

  • Franchise di provenienza: The Legend of Zelda
  • Origini: Lo stesso discorso sulle molteplici incarnazioni si applica con Zelda, una serie che Super Smash Bros. Ultimate per la prima volta rappresenta al di fuori di un singolo episodio. Così come il Link di questo gioco è espressamente quello di Breath of the Wild, il design scelto per questa Zelda viene da The Legend of Zelda: A Link Between Worlds per Nintendo 3DS (con proporzioni più realistiche). Come rimasuglio da Melee, tuttavia, tre attacchi speciali su quattro provengono da The Legend of Zelda: Ocarina of Time.
  • Gameplay: Zelda eccelle nel combattimento a lunga distanza, relegando il corpo a corpo agli attacchi standard (A). Con Amore di Nayru (B) è possibile tenere a bada chi conta di fare altrettanto, vista la capacità della mossa di riflettere i proiettili. Fuoco di Din (↔+B), dal canto suo, può colpire tanto più lontano quanto più a lungo teniamo premuto il pulsante: ottimo per giocare sull’effetto sorpresa. Vento di Farore (↑+B) è dove le cose si fanno più difficili: tutto quello che abbiamo già detto su Fox e Pikachu vale anche in questo caso, con l’aggiunta di una sparizione che rende questa mossa di recupero direzionabile ancora più difficile da governare. Da The Legend of Zelda: Spirit Tracks, in compenso, abbiamo la possibilità di evocare uno Spettro (↓+B, immagine qui sopra) che colpisce solo dopo l’assemblaggio dell’armatura.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Sheik – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Il/la (è complicato) ninja di The Legend of Zelda: Ocarina of Time torna a far danni anche tra i personaggi della nostra guida per Super Smash Bros. Ultimate. In puro stile ninja, Sheik punta più sulla rapidità che sulla potenza.

  • Franchise di provenienza: The Legend of Zelda
  • Origini: Sheik nasce in The Legend of Zelda: Ocarina of Time per Nintendo 64 come trasformazione magica (se uomo)/travestimento (se donna) di Zelda per sfuggire dal temibile Ganondorf. Quest’alleato/a di Link sfrutta le doti dell’antica tribù Sheikah per aiutare il protagonista nel suo viaggio. Il passaggio da Melee a Brawl necessitava di un redesign anche per Sheik, che poteva trasformarsi in Zelda (e viceversa) a piacimento negli scontri, ma al contrario di quest’ultima un design da Twilight Princess non era disponibile. Fortunatamente per Sakurai, il team di sviluppo lo ha aiutato con una bozza scartata del fantomatico Sheik di Twilight Princess, ovvero… sempre Sheik, ma con un codino.
  • Gameplay: Sheik può caricare fino a sei aghi (B) seguendo lo stesso principio di Samus. Il proiettile che ne deriva non vanta una potenza di lancio esagerata, ma come diversivo per minare il tempismo dell’avversario si rivela sempre efficace (o atterrare Tingle, immagine qui sopra). La Granata accecante (↔+B) richiede di esporsi al pericolo perché è più efficace se usata da vicino, lanciando una granata che risucchia gli avversari prima di esplodere. Il Salto in spaccata (↓+B) è un balzo con una traiettoria ad arco, che permette anche di colpire gli avversari dall’alto in base al tempismo. La sparizione di Sheik (↑+B) è simile a quella di Zelda, ma vanta una portata più limitata.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3)

Dettagli conclusivi, terza puntata: scatti e attacchi in corsa

Non c’è un modo piacevole per dirlo: per giocare a Super Smash Bros. Ultimate, dovrete andarci pesante con la leva analogica sinistra. Mentre un movimento delicato del pollice muoverà il personaggio in quella direzione con il dovuto garbo, serve uno scatto deciso per farlo correre. Lo scatto è l’unico modo per non lasciare scoperti i punti deboli di alcuni pesi massimi: volevamo sollevare la questione proprio in questo appuntamento, siccome abbiamo appena parlato di Bowser. Ci sono anche altri personaggi lenti che vedremo in futuro, tra quelli pesanti come Ganondorf ad altri di peso medio come Daraen.

Se siete in grado di far galoppare i personaggi come si conviene, potrete anche disporre dell’attacco in corsa. Per effettuarne uno, non dovrete far altro che premere A mentre correte. Non scherziamo, è davvero tutto qui. State solo attenti a non confondere questo con la pressione del tasto A in concomitanza con l’inizio dello scatto: in questo caso, infatti, abbiamo l’input classico per effettuare un attacco Smash. Quando si gioca con i Joy-con singoli, è anche l’unico modo per sferrarli, perciò fate attenzione. Gli attacchi in corsa spaziano da deboli diversivi come la scivolata di Mario al micidiale fendente dall’alto di Link. Sta a voi sperimentare.

E anche per oggi è tutto: come vi state trovando finora? Fatecelo sapere lasciandoci un commento qui sotto, e non dimenticate di restare su tuttoteK per non perdervi nessuna novità dal mondo videoludico e non solo.

L'articolo Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 3) proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/guide-videogiochi/super-smash-bros-ultimate-guida-personaggi-parte-3/feed 3
Fedeltà: su Netflix arriva la serie tratta dal romanzo di Missiroli https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/fedelta-su-netflix-arriva-la-serie-tratta-dal-romanzo-di-missiroli https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/fedelta-su-netflix-arriva-la-serie-tratta-dal-romanzo-di-missiroli#respond Wed, 20 Jan 2021 16:19:45 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131047

Iniziate le riprese di Fedeltà, la nuova serie originale Netflix tratta dall’omonimo romanzo di Marco Missiroli con Michele Riondino e Lucrezia Guidone

Al via le riprese di Fedeltà, la nuova serie originale italiana di Netflix in 6 episodi tratta dall’omonimo romanzo di Marco Missiroli.

Missiroli inizia a farsi conoscere nel 2012, con la pubblicazione di Il senso dell’elefante, grazie al quale vince il Premio Selezione Campiello 2012, il premio Vigevano – Lucio Mastronardi e il premio Bergamo. Segue il romanzo Atti osceni in luogo privato, bestseller vincitore del Premio SuperMondello 2015 e del Premio letterario Elba. 

La coronazione del successo arriva nel 2019, con il romanzo Fedeltà. L’opera, già in corso di traduzione in trentadue Paesi, vince il Premio Strega Giovani 2019. Da qui, Netflix acquista i diritti cinematografici per la realizzazione di una serie tv.

La serie, prodotta da BiBi Film, arriverà sulla piattaforma streaming entro la fine del 2021.

Fedeltà: su Netflix arriva la serie tratta dal romanzo di Missiroli

 

Fedeltà: curiosità sulla nuova serie Netflix

Girata tra Milano, Rimini e Roma, la serie racconta una storia di fedeltà coniugale, quella di Carlo e Margherita, una giovane coppia che si trova ad affrontare le conseguenze deflagranti di un presunto tradimento. La loro relazione diventa simbolo della fedeltà, non solo di coppia, ma anche delle scelte di ogni giorno verso se stessi.

La serie, scritta da Alessandro Fabbri, Elisa Amoruso e Laura Colella, vede la regia di Andrea Molaioli (La Ragazza del Lago, Suburra – La serie) e Stefano Cipani (Mio fratello rincorre i dinosauri).

Tra i protagonisti, vediamo Michele Riondino nel ruolo di Carlo e Lucrezia Guidone in quello di Margherita. 

Marco Missiroli racconta la sua visione della fedeltà, e lo fa andando al cuore dei suoi personaggi: lui, lei, l’altra, e l’altro. Speriamo che la serie riesca nell’intendo di cogliere la profondità espressa dalle pagine del grande scrittore. 

]]>

Iniziate le riprese di Fedeltà, la nuova serie originale Netflix tratta dall’omonimo romanzo di Marco Missiroli con Michele Riondino e Lucrezia Guidone

Al via le riprese di Fedeltà, la nuova serie originale italiana di Netflix in 6 episodi tratta dall’omonimo romanzo di Marco Missiroli.

Missiroli inizia a farsi conoscere nel 2012, con la pubblicazione di Il senso dell’elefante, grazie al quale vince il Premio Selezione Campiello 2012, il premio Vigevano – Lucio Mastronardi e il premio Bergamo. Segue il romanzo Atti osceni in luogo privato, bestseller vincitore del Premio SuperMondello 2015 e del Premio letterario Elba. 

La coronazione del successo arriva nel 2019, con il romanzo Fedeltà. L’opera, già in corso di traduzione in trentadue Paesi, vince il Premio Strega Giovani 2019. Da qui, Netflix acquista i diritti cinematografici per la realizzazione di una serie tv.

La serie, prodotta da BiBi Film, arriverà sulla piattaforma streaming entro la fine del 2021.

Fedeltà: su Netflix arriva la serie tratta dal romanzo di Missiroli

 

Fedeltà: curiosità sulla nuova serie Netflix

Girata tra Milano, Rimini e Roma, la serie racconta una storia di fedeltà coniugale, quella di Carlo e Margherita, una giovane coppia che si trova ad affrontare le conseguenze deflagranti di un presunto tradimento. La loro relazione diventa simbolo della fedeltà, non solo di coppia, ma anche delle scelte di ogni giorno verso se stessi.

La serie, scritta da Alessandro Fabbri, Elisa Amoruso e Laura Colella, vede la regia di Andrea Molaioli (La Ragazza del Lago, Suburra – La serie) e Stefano Cipani (Mio fratello rincorre i dinosauri).

Tra i protagonisti, vediamo Michele Riondino nel ruolo di Carlo e Lucrezia Guidone in quello di Margherita. 

Marco Missiroli racconta la sua visione della fedeltà, e lo fa andando al cuore dei suoi personaggi: lui, lei, l’altra, e l’altro. Speriamo che la serie riesca nell’intendo di cogliere la profondità espressa dalle pagine del grande scrittore. 

L'articolo Fedeltà: su Netflix arriva la serie tratta dal romanzo di Missiroli proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/fedelta-su-netflix-arriva-la-serie-tratta-dal-romanzo-di-missiroli/feed 0
Samsung SSD 870 EVO: si allarga la famiglia! https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/samsung-ssd-870-evo-si-allarga-la-famiglia-degli-storage https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/samsung-ssd-870-evo-si-allarga-la-famiglia-degli-storage#respond Wed, 20 Jan 2021 16:16:57 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130966

L‘azienda sudcoreana annuncia una nuova gamma di SSD entry level che farà la felicità di molti utenti per il suo rapporto qualità/prezzo, parliamo del Samsung SSD 870 EVO

Samsung per il 2021 ha deciso di espandere la famiglia degli SSD con una novità, il Samsung SSD 870 EVO.

Questa nuova gamma di SSD è caratterizzata sempre da un formato di 2.5″ per quanto riguarda la grandezza e ha un’interfaccia SATA 3 (trasferimento di dati a 6Gb/s). Per cui è possibile installarli nei NAS o l’uso più consigliato è quello di sostituire il vecchio HDD con i nuovi SSD nei portatili, soprattutto quelli più datati, in modo tale da dargli nuova vita. La novità sta nella tipologia di NAND utilizzata, che passa dalle QLC (Quad-Level-Cell) alle MLC a 3 bit.

Samsung SSD 870 EVO: si allarga la famiglia!

I tagli disponibili per questa nuova gamma di SSD va dai 250GB ai 4TB. Gli utenti potranno scegliere i modelli con 250GB e 500GB di capacità con 512 MB di RAM LPDDR4 oppure i più veloci modelli da 1, 2 e 4 TB con 1, 2 e 4 MB di RAM LPDDR4. I prezzi partono da 49,99$ (250 GB), 79,99$ (500 GB), 139,99$ (1 TB), 269,99$ (2 TB) e 529,99$ (4 TB). Per la serie SSD 870 EVO, Samsung offre una garanzia di cinque anni o in alternativa di 150, 300, 600, 1.200 e 2.400 TBW per i cinque modelli. Il valore TBW (Total Bytes Written) indica il numero massimo di byte che si possono scrivere durante la vita dell’unità. Proprio come anticipavamo giorni fa in questa notizia, i nuovi SSD consumer migliorano soprattutto le prestazioni del 30% e costano anche meno.

Per quanto riguarda invece il trasferimento dati, Samsung dichiara i valori massimi di lettura e scrittura di  560 e 530 MB/s, mentre quelle in lettura e scrittura casuale sono 98.000 e 88.000 IOPS(operazioni di input/output al secondo). Continuate a seguire le nostre pagine per rimanere aggiornati.

]]>

L‘azienda sudcoreana annuncia una nuova gamma di SSD entry level che farà la felicità di molti utenti per il suo rapporto qualità/prezzo, parliamo del Samsung SSD 870 EVO

Samsung per il 2021 ha deciso di espandere la famiglia degli SSD con una novità, il Samsung SSD 870 EVO.

Questa nuova gamma di SSD è caratterizzata sempre da un formato di 2.5″ per quanto riguarda la grandezza e ha un’interfaccia SATA 3 (trasferimento di dati a 6Gb/s). Per cui è possibile installarli nei NAS o l’uso più consigliato è quello di sostituire il vecchio HDD con i nuovi SSD nei portatili, soprattutto quelli più datati, in modo tale da dargli nuova vita. La novità sta nella tipologia di NAND utilizzata, che passa dalle QLC (Quad-Level-Cell) alle MLC a 3 bit.

Samsung SSD 870 EVO: si allarga la famiglia!

I tagli disponibili per questa nuova gamma di SSD va dai 250GB ai 4TB. Gli utenti potranno scegliere i modelli con 250GB e 500GB di capacità con 512 MB di RAM LPDDR4 oppure i più veloci modelli da 1, 2 e 4 TB con 1, 2 e 4 MB di RAM LPDDR4. I prezzi partono da 49,99$ (250 GB), 79,99$ (500 GB), 139,99$ (1 TB), 269,99$ (2 TB) e 529,99$ (4 TB). Per la serie SSD 870 EVO, Samsung offre una garanzia di cinque anni o in alternativa di 150, 300, 600, 1.200 e 2.400 TBW per i cinque modelli. Il valore TBW (Total Bytes Written) indica il numero massimo di byte che si possono scrivere durante la vita dell’unità. Proprio come anticipavamo giorni fa in questa notizia, i nuovi SSD consumer migliorano soprattutto le prestazioni del 30% e costano anche meno.

Per quanto riguarda invece il trasferimento dati, Samsung dichiara i valori massimi di lettura e scrittura di  560 e 530 MB/s, mentre quelle in lettura e scrittura casuale sono 98.000 e 88.000 IOPS(operazioni di input/output al secondo). Continuate a seguire le nostre pagine per rimanere aggiornati.

L'articolo Samsung SSD 870 EVO: si allarga la famiglia! proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/samsung-ssd-870-evo-si-allarga-la-famiglia-degli-storage/feed 0
Una pallottola spuntata: in arrivo un reboot? https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/una-pallottola-spuntata-in-arrivo-un-reboot https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/una-pallottola-spuntata-in-arrivo-un-reboot#respond Wed, 20 Jan 2021 15:44:18 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131045

Liam Neeson e Seth MacFarlane hanno discusso della possibilità di un reboot di Una pallottola spuntata, il classico del 1988

Secondo quanto rivelato da Liam Neeson ai microfoni di People, pare che lui e Seth MacFarlane abbiano parlato della possiilità di un revival di Una pallottola spuntata.

La pellicola, ispirata a una serie TV intitolata Quelli della pallottola spuntata, è stata fondamentale per far rivivere la carriera di Nielsen, un attore drammatico che solo col tempo ha scoperto un talento innato per la commedia. Dopo aver interpretato il personaggio di Frank Drebin, Nielsen ha infatti continuato sulla strada della commedia, apparendo in una serie di film parodie tra cui Riposseduta, Dracula morto e contento, Spia e lascia spiare e Il fuggitivo della missione impossibile.

Una pallottola spuntata: un revival è in lavorazione, parola di Liam Neeson

L’ultimo capitolo della saga (Una pallottola spuntata 33⅓ – L’insulto finale) è stato rilasciato nel 1994, e negli ultimi anni si è parlato sporadicamente di un revival, incluso l’annuncio del 2013 da parte della Paramount, che avrebbe riportato in vita il franchise con Ed Helms nel ruolo di Drebin.

Ovviamente il progetto non è mai andato in porto. Tuttavia, in una recente intervista a People, Neeson ha rivelato la possibilità di un reboot:

Sono stato contattato da Seth MacFarlane e Paramount Studios per far risorgere i film della serie.

In base alle dichiarazioni dell’attore, sembra che la possibilità di un reboot di Naked Gun sia reale stavolta, soprattutto se MacFarlane e la stessa Paramount sono coinvolti nel progetto.

Prima dell’intervista di Liam Neeson, l’ultimo aggiornamento sulla possibilità di un ritorno di Una pallottola spuntata arrivava dallo stesso David Zucker, il regista del franchise, che secondo i rumors stava lavorando a una sceneggiatura che avrebbe avuto per protagonista il figlio di Frank Drebin.

Incrociamo le dita e speriamo che il reboot diventi presto una possibilità concreta.

]]>

Liam Neeson e Seth MacFarlane hanno discusso della possibilità di un reboot di Una pallottola spuntata, il classico del 1988

Secondo quanto rivelato da Liam Neeson ai microfoni di People, pare che lui e Seth MacFarlane abbiano parlato della possiilità di un revival di Una pallottola spuntata.

La pellicola, ispirata a una serie TV intitolata Quelli della pallottola spuntata, è stata fondamentale per far rivivere la carriera di Nielsen, un attore drammatico che solo col tempo ha scoperto un talento innato per la commedia. Dopo aver interpretato il personaggio di Frank Drebin, Nielsen ha infatti continuato sulla strada della commedia, apparendo in una serie di film parodie tra cui Riposseduta, Dracula morto e contento, Spia e lascia spiare e Il fuggitivo della missione impossibile.

Una pallottola spuntata: un revival è in lavorazione, parola di Liam Neeson

L’ultimo capitolo della saga (Una pallottola spuntata 33⅓ – L’insulto finale) è stato rilasciato nel 1994, e negli ultimi anni si è parlato sporadicamente di un revival, incluso l’annuncio del 2013 da parte della Paramount, che avrebbe riportato in vita il franchise con Ed Helms nel ruolo di Drebin.

Ovviamente il progetto non è mai andato in porto. Tuttavia, in una recente intervista a People, Neeson ha rivelato la possibilità di un reboot:

Sono stato contattato da Seth MacFarlane e Paramount Studios per far risorgere i film della serie.

In base alle dichiarazioni dell’attore, sembra che la possibilità di un reboot di Naked Gun sia reale stavolta, soprattutto se MacFarlane e la stessa Paramount sono coinvolti nel progetto.

Prima dell’intervista di Liam Neeson, l’ultimo aggiornamento sulla possibilità di un ritorno di Una pallottola spuntata arrivava dallo stesso David Zucker, il regista del franchise, che secondo i rumors stava lavorando a una sceneggiatura che avrebbe avuto per protagonista il figlio di Frank Drebin.

Incrociamo le dita e speriamo che il reboot diventi presto una possibilità concreta.

L'articolo Una pallottola spuntata: in arrivo un reboot? proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/una-pallottola-spuntata-in-arrivo-un-reboot/feed 0
Resident Evil Village: il gioco potrebbe avere una modalità multiplayer https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/resident-evil-village-il-gioco-potrebbe-avere-una-modalita-multiplayer https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/resident-evil-village-il-gioco-potrebbe-avere-una-modalita-multiplayer#respond Wed, 20 Jan 2021 15:29:48 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131046

L‘ultimo rumor su Resident Evil: Village parla di una potenziale modalità multiplayer per il titolo in questione. Ecco tutti i dettagli

Entro la fine dell’anno, avremo la prossima entry principale nell’eterna serie survival horror di Capcom, Resident Evil Village. Nonostante il passare del tempo, la quantità di rumor,  voci e ogni sorta di informazione non ufficiale continua a superare di gran lunga quella della comunicazione ufficiale. Insomma, sembra proprio che il colosso giapponese dell’intrattenimento videoludico, Capcom, sia in qualche modo restia a sbilanciarsi su questo attesissimo e ambizioso progetto.

L’ultima notizia non confermata su Resident Evil: Village parla di una potenziale modalità multiplayer per il titolo in questione. Vediamo nelle prossime righe tutti i dettagli a riguardo e soprattutto la fonte del rumor.

Ecco l’affidabile fonte che suggerirebbe una modalità multiplayer per Resident Evil: Village

I fan dello storico brand dell’orrore videoludico hanno segnato la giornata di domani sul calendario come “giorno X“. Proprio per domani, giovedì 21 gennaio, infatti, è fissata una grande vetrina virtuale per l’ottavo titolo della saga. Nel corso della presentazione, con ogni probabilità (si spera) potremo assistere alla visione di vari stralci di trailer e gameplay e ricevere nuove informazioni sul titolo. Inoltre, la speranza maggiore della community, chiaramente, é quella di una comunicazione riguardante la data di uscita del gioco. Insomma, i tempi sembrerebbero maturi a riguardo ed è già trascorsa una generosa manciata di mesi dal lontano giorno in cui (a seguito di una interminabile sequela di rumor) il progetto fu annunciato per la prima volta in via ufficiale. 

Resident Evil Village: il gioco potrebbe avere una modalità multiplayer

Anche se non conosciamo ancora molti dei dettagli del gioco, sembra che potrebbe essere il momento di mostrare anche il potenziale multiplayer di Resident Evil: Village.

Come notato dai colleghi di Wccftech, la pagina del database di Steam relativa a questo gioco è stata appena aggiornata per aggiungere un tag per il multiplayer. La specifica in questione non era presente fino alle ultime ore della giornata di ieri. Sebbene non sia stato ufficialmente detto nulla su una eventuale modalità multiplayer per Resident Evil: Village, recenti indiscrezioni hanno dimostrato che esiste un tipo di dettaglio relativo al multiplayer che avrà potenzialmente qualche legame con più titoli di Resident Evil in futuro, tra cui anche Revelations 3. Capcom ha anche aperto le sottoscrizioni per una closed beta su un progetto Resident Evil sconosciuto in corso, anche se non è noto se questo sia direttamente correlato a Village.

Insomma, la questione è veramente nebulosa e dovremo aspettare le ore 23:00 di domani per saperne di più al riguardo. Da quando DuskGolem, il più noto leaker dei giochi Capcom, ha voluto annunciare il suo ritiro dalla scena, le notizie, e presunte tali, sul gioco in questione sono scarseggiate. Resident Evil Village è stato annunciato per PlayStation 5, Xbox Series X / S e PC e molte voci suggerirebbero anche una release su PS4 e Xbox One.

Vi terremo aggiornati sui futuri sviluppi in merito. Restate sintonizzati su tuttoteK per tutte le notizie e le curiosità dal mondo del gaming e non solo.

]]>

L‘ultimo rumor su Resident Evil: Village parla di una potenziale modalità multiplayer per il titolo in questione. Ecco tutti i dettagli

Entro la fine dell’anno, avremo la prossima entry principale nell’eterna serie survival horror di Capcom, Resident Evil Village. Nonostante il passare del tempo, la quantità di rumor,  voci e ogni sorta di informazione non ufficiale continua a superare di gran lunga quella della comunicazione ufficiale. Insomma, sembra proprio che il colosso giapponese dell’intrattenimento videoludico, Capcom, sia in qualche modo restia a sbilanciarsi su questo attesissimo e ambizioso progetto.

L’ultima notizia non confermata su Resident Evil: Village parla di una potenziale modalità multiplayer per il titolo in questione. Vediamo nelle prossime righe tutti i dettagli a riguardo e soprattutto la fonte del rumor.

Ecco l’affidabile fonte che suggerirebbe una modalità multiplayer per Resident Evil: Village

I fan dello storico brand dell’orrore videoludico hanno segnato la giornata di domani sul calendario come “giorno X“. Proprio per domani, giovedì 21 gennaio, infatti, è fissata una grande vetrina virtuale per l’ottavo titolo della saga. Nel corso della presentazione, con ogni probabilità (si spera) potremo assistere alla visione di vari stralci di trailer e gameplay e ricevere nuove informazioni sul titolo. Inoltre, la speranza maggiore della community, chiaramente, é quella di una comunicazione riguardante la data di uscita del gioco. Insomma, i tempi sembrerebbero maturi a riguardo ed è già trascorsa una generosa manciata di mesi dal lontano giorno in cui (a seguito di una interminabile sequela di rumor) il progetto fu annunciato per la prima volta in via ufficiale. 

Resident Evil Village: il gioco potrebbe avere una modalità multiplayer

Anche se non conosciamo ancora molti dei dettagli del gioco, sembra che potrebbe essere il momento di mostrare anche il potenziale multiplayer di Resident Evil: Village.

Come notato dai colleghi di Wccftech, la pagina del database di Steam relativa a questo gioco è stata appena aggiornata per aggiungere un tag per il multiplayer. La specifica in questione non era presente fino alle ultime ore della giornata di ieri. Sebbene non sia stato ufficialmente detto nulla su una eventuale modalità multiplayer per Resident Evil: Village, recenti indiscrezioni hanno dimostrato che esiste un tipo di dettaglio relativo al multiplayer che avrà potenzialmente qualche legame con più titoli di Resident Evil in futuro, tra cui anche Revelations 3. Capcom ha anche aperto le sottoscrizioni per una closed beta su un progetto Resident Evil sconosciuto in corso, anche se non è noto se questo sia direttamente correlato a Village.

Insomma, la questione è veramente nebulosa e dovremo aspettare le ore 23:00 di domani per saperne di più al riguardo. Da quando DuskGolem, il più noto leaker dei giochi Capcom, ha voluto annunciare il suo ritiro dalla scena, le notizie, e presunte tali, sul gioco in questione sono scarseggiate. Resident Evil Village è stato annunciato per PlayStation 5, Xbox Series X / S e PC e molte voci suggerirebbero anche una release su PS4 e Xbox One.

Vi terremo aggiornati sui futuri sviluppi in merito. Restate sintonizzati su tuttoteK per tutte le notizie e le curiosità dal mondo del gaming e non solo.

L'articolo Resident Evil Village: il gioco potrebbe avere una modalità multiplayer proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/resident-evil-village-il-gioco-potrebbe-avere-una-modalita-multiplayer/feed 0
Fortnite: skin di Lara Croft di Tomb Raider in arrivo? https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/fortnite-lara-croft-tomb-raider https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/fortnite-lara-croft-tomb-raider#respond Wed, 20 Jan 2021 14:56:55 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131033

Un dataminer ha scoperto una skin che sembrerebbe riconducibile a Lara Croft di Tomb Raider nascosta nei meandri del codice di Fortnite

Dopo l’incredibile arrivo di Master Chief, Kratos e il Predator tra le fila del titolo battle royale più popolare di sempre, anche Lara Croft di Tomb Raider potrebbe fare il suo debutto su Fortnite. Questo è quanto affermato dal miner Mang0e, che ha utilizzato Twitter per mostrare che una skin per un personaggio femminile (nome in codice Typhoon) è stata inserita nel codice del gioco free-to-play di Epic. Sarà anche un cosmetico “reattivo“, il che significa che le sue fattezze cambieranno quando i giocatori faranno qualcosa nel gioco. Vediamo di seguito tutti i dettagli a riguardo.

Ecco l’altro indizio che porterebbe a pensare all’introduzione della skin di Lara Croft di Tomb Raider in Fortnite

L’attuale contenuto di Fortnite Capitolo 2: Stagione 5 è incentrato sui cacciatori, con personaggi tra cui Master Chief di Halo, lo stesso Dio della guerra, Kratos e l’alieno del film Predator che si sono aggiunti di recente al roster del gioco battle royale, e ora anche Lara Croft di Tomb Raider potrebbe aggiungersi alla corposa mischia.

Fortnite: skin di Lara Croft di Tomb Raider in arrivo?

Il motivo per cui le persone pensano che questa nuova skin sarà riconducibile Lara Croft è dovuto al fatto che l’account Twitter ufficiale di Tomb Raider ha twittato alcune emoji con una donna con un piccone, arco e freccia. Questi sono entrambi elementi che Croft ha brandito nella serie di Tomb Raider riavviata e potrebbero suggerire il mix di costruzione e… eliminare i giocatori in Fortnite.

La comparsa più recente di Lara Croft è stata Shadow of the Tomb Raider del 2018. Per quanto riguarda invece Fortnite, la stagione 4 del capitolo 2 a tema Marvel, si è conclusa con 15,3 milioni di giocatori che si sono riuniti per combattere il cattivo dei comics Galactus. Tuttavia, i contenuti Marvel sono ancora in arrivo su Fortnite, incluse le skin di Black Panther e Captain Marvel e un’emote Wakanda Forever.

Inoltre Epic porterà anche il mondo del football, sì, proprio il football americano, in Fortnite nel corso di questa settimana.

Vi terremo aggiornati sui futuri sviluppi in merito. Restate sintonizzati su tuttoteK per tutte le notizie e le curiosità dal mondo del gaming e non solo.

]]>

Un dataminer ha scoperto una skin che sembrerebbe riconducibile a Lara Croft di Tomb Raider nascosta nei meandri del codice di Fortnite

Dopo l’incredibile arrivo di Master Chief, Kratos e il Predator tra le fila del titolo battle royale più popolare di sempre, anche Lara Croft di Tomb Raider potrebbe fare il suo debutto su Fortnite. Questo è quanto affermato dal miner Mang0e, che ha utilizzato Twitter per mostrare che una skin per un personaggio femminile (nome in codice Typhoon) è stata inserita nel codice del gioco free-to-play di Epic. Sarà anche un cosmetico “reattivo“, il che significa che le sue fattezze cambieranno quando i giocatori faranno qualcosa nel gioco. Vediamo di seguito tutti i dettagli a riguardo.

Ecco l’altro indizio che porterebbe a pensare all’introduzione della skin di Lara Croft di Tomb Raider in Fortnite

L’attuale contenuto di Fortnite Capitolo 2: Stagione 5 è incentrato sui cacciatori, con personaggi tra cui Master Chief di Halo, lo stesso Dio della guerra, Kratos e l’alieno del film Predator che si sono aggiunti di recente al roster del gioco battle royale, e ora anche Lara Croft di Tomb Raider potrebbe aggiungersi alla corposa mischia.

Fortnite: skin di Lara Croft di Tomb Raider in arrivo?

Il motivo per cui le persone pensano che questa nuova skin sarà riconducibile Lara Croft è dovuto al fatto che l’account Twitter ufficiale di Tomb Raider ha twittato alcune emoji con una donna con un piccone, arco e freccia. Questi sono entrambi elementi che Croft ha brandito nella serie di Tomb Raider riavviata e potrebbero suggerire il mix di costruzione e… eliminare i giocatori in Fortnite.

La comparsa più recente di Lara Croft è stata Shadow of the Tomb Raider del 2018. Per quanto riguarda invece Fortnite, la stagione 4 del capitolo 2 a tema Marvel, si è conclusa con 15,3 milioni di giocatori che si sono riuniti per combattere il cattivo dei comics Galactus. Tuttavia, i contenuti Marvel sono ancora in arrivo su Fortnite, incluse le skin di Black Panther e Captain Marvel e un’emote Wakanda Forever.

Inoltre Epic porterà anche il mondo del football, sì, proprio il football americano, in Fortnite nel corso di questa settimana.

Vi terremo aggiornati sui futuri sviluppi in merito. Restate sintonizzati su tuttoteK per tutte le notizie e le curiosità dal mondo del gaming e non solo.

L'articolo Fortnite: skin di Lara Croft di Tomb Raider in arrivo? proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/fortnite-lara-croft-tomb-raider/feed 0
L’ombra delle spie: le foto promozionali del film con Benedict Cumberbatch https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/lombra-delle-spie-le-foto-promozionali-del-film-con-benedict-cumberbatch https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/lombra-delle-spie-le-foto-promozionali-del-film-con-benedict-cumberbatch#respond Wed, 20 Jan 2021 14:56:32 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131027

Sono state diffuse le prime immagini promozionali di Benedict Cumberbatch e Rachel Brosnahan in L’ombra delle spie

Abbiamo avuto modo di vedere Benedict Cumberbatch e Rachel Brosnahan in molti ruoli, nei panni del detective Sherlock Holmes e in quelli del Doctor Strange il primo, in quelli della fantastica signora Maisel e di Rachel Posner (House of Cards – Gli intrighi del potere) la seconda, solo per citarne alcuni.

Presto vedremo recitare fianco a fianco i due talentuosi attori in L’ombra delle spie (titolo originale The Courier), film dedicato al mondo dello spionaggio. 

In uscita sul grande schermo il prossimo 19 marzo, il film sarà diretto da Dominic Cooke (The Hollow Crown) da una sceneggiatura di Tom O’Connor (The Hitman’s Bodyguard).

L’ombra delle spie: sinossi e immagini promozionali

L’ombra delle spie è un thriller ambientato negli anni della Guerra Fredda con Benedict Cumberbatch nei panni di Greville Wynne, un uomo d’affari che diventa una spia, e Merab Ninidze (Without Remorse) nei panni di un’altra spia russa, Oleg Penkovsky (nome in codice: Ironbark), che tenta di mitigare l’incombente Crisi dei missili cubani.

Oltre a Benedict Cumberbatch, Rachel Brosnahan e Merab Ninidze, nel cast anche Jessie Buckley (I’m Thinking of Ending Things), Angus Wright (The Witches) e Kirill Pirogov.

Per via dell’ambientazione e dell’enfasi posta sul modo in cui le persone comuni hanno aiutato a combattere le stranezze della Guerra Fredda, la pellicola può essere associata a Bridge of Spies, di Steven Spielberg.

Per ingannare l’attesa prima di vedere L’ombra delle spie, possiamo dare un’occhiata alle prime immagini promozionali del film. Eccole qui di seguito:

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Liselotte Vanophem (@liselottevanophem)

Restate connessi per scoprire le prossime novità su L’ombra delle spie!

]]>

Sono state diffuse le prime immagini promozionali di Benedict Cumberbatch e Rachel Brosnahan in L’ombra delle spie

Abbiamo avuto modo di vedere Benedict Cumberbatch e Rachel Brosnahan in molti ruoli, nei panni del detective Sherlock Holmes e in quelli del Doctor Strange il primo, in quelli della fantastica signora Maisel e di Rachel Posner (House of Cards – Gli intrighi del potere) la seconda, solo per citarne alcuni.

Presto vedremo recitare fianco a fianco i due talentuosi attori in L’ombra delle spie (titolo originale The Courier), film dedicato al mondo dello spionaggio. 

In uscita sul grande schermo il prossimo 19 marzo, il film sarà diretto da Dominic Cooke (The Hollow Crown) da una sceneggiatura di Tom O’Connor (The Hitman’s Bodyguard).

L’ombra delle spie: sinossi e immagini promozionali

L’ombra delle spie è un thriller ambientato negli anni della Guerra Fredda con Benedict Cumberbatch nei panni di Greville Wynne, un uomo d’affari che diventa una spia, e Merab Ninidze (Without Remorse) nei panni di un’altra spia russa, Oleg Penkovsky (nome in codice: Ironbark), che tenta di mitigare l’incombente Crisi dei missili cubani.

Oltre a Benedict Cumberbatch, Rachel Brosnahan e Merab Ninidze, nel cast anche Jessie Buckley (I’m Thinking of Ending Things), Angus Wright (The Witches) e Kirill Pirogov.

Per via dell’ambientazione e dell’enfasi posta sul modo in cui le persone comuni hanno aiutato a combattere le stranezze della Guerra Fredda, la pellicola può essere associata a Bridge of Spies, di Steven Spielberg.

Per ingannare l’attesa prima di vedere L’ombra delle spie, possiamo dare un’occhiata alle prime immagini promozionali del film. Eccole qui di seguito:

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Liselotte Vanophem (@liselottevanophem)

Restate connessi per scoprire le prossime novità su L’ombra delle spie!

L'articolo L’ombra delle spie: le foto promozionali del film con Benedict Cumberbatch proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/lombra-delle-spie-le-foto-promozionali-del-film-con-benedict-cumberbatch/feed 0
Nintendo: Takaya Imamura, creatore di Tingle, va in pensione https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/nintendo-tingle-takaya-imamura https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/nintendo-tingle-takaya-imamura#respond Wed, 20 Jan 2021 14:41:05 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131031

Dopo trentadue lunghi anni, Takaya Imamura si ritira dalle scene: va in pensione il papà di Tingle ed altri personaggi per conto di Nintendo

Lo strano ometto con la tutina attillata che si credeva una fata, Tingle da The Legend of Zelda: Majora’s Mask, rientra tra i personaggi più bizzarri (e discussi) di Nintendo, e ora che il suo creatore Takaya Imamura va in pensione torniamo a parlarne con una punta di malinconia. Oggi si conclude infatti la lunga carriera – trentadue anni – di Imamura presso la Grande N, ed è lo stesso designer ad aver effettuato l’annuncio su Facebook con malcelata tristezza. Il contesto sanitario in cui l’eccentrico dipendente del colosso di Kyoto ne ha salutato il quartier generale, inoltre, rende il tutto ancora più agrodolce.

Takaya Imamura, il papà di Tingle per Nintendo, va in pensione

Prima della pensione, Takaya Imamura non si è certo limitato a Tingle, neanche nel contesto del gioco per Nintendo 64 in cui ha debuttato il personaggio. Infatti è proprio ad Imamura che dobbiamo l’iconica luna dal volto umano con la bocca digrignata. Sfortunatamente, il ritorno della pandemia ha impedito una festa per il suo ritiro dalle scene, portando il designer a salutare un edificio vuoto. Il commento di Imamura su Facebook è pregno di amarezza: “Questo è il mio ultimo giorno di lavoro, ho fatto un selfie davanti agli uffici vuoti. Probabilmente non tornerò più qui, ma come potrete immaginare, dopo 32 lunghi anni mi mancherà.

Nintendo: Takaya Imamura, creatore di Tingle, va in pensione

In questo lungo periodo, l’operato del character designer si è esteso ben oltre il regno di Termina. Abbiamo parlato giusto ieri di due creazioni a cui ha contribuito lui: Fox e Captain Falcon. Fox McCloud deve la propria genesi alla passione di Shigeru Miyamoto per la serie britannica in stop motion Thunderbirds (che noi conosciamo meglio per la parodia adulta Team America: World Police) a cui Imamura ha dato forma. Sapete già com’è nato invece Captain Falcon, ma aggiungiamo qui una piccola chicca in appendice: i colori primari visti nella tuta del pilota di F-Zero sono (verde a parte) tratti dai pulsanti del controller del Super Nintendo (ironicamente tutti viola in America).

Ora sta a voi dirci la vostra: volete augurare anche voi un sereno ritiro dalle scene ad Imamura? Fatecelo sapere qui sotto, e come sempre non dimenticate di restare su tuttoteK per tutte le notizie più importanti sulla sfera videoludica.

]]>
Nintendo: Takaya Imamura, creatore di Tingle, va in pensione

Dopo trentadue lunghi anni, Takaya Imamura si ritira dalle scene: va in pensione il papà di Tingle ed altri personaggi per conto di Nintendo

Lo strano ometto con la tutina attillata che si credeva una fata, Tingle da The Legend of Zelda: Majora’s Mask, rientra tra i personaggi più bizzarri (e discussi) di Nintendo, e ora che il suo creatore Takaya Imamura va in pensione torniamo a parlarne con una punta di malinconia. Oggi si conclude infatti la lunga carriera – trentadue anni – di Imamura presso la Grande N, ed è lo stesso designer ad aver effettuato l’annuncio su Facebook con malcelata tristezza. Il contesto sanitario in cui l’eccentrico dipendente del colosso di Kyoto ne ha salutato il quartier generale, inoltre, rende il tutto ancora più agrodolce.

Takaya Imamura, il papà di Tingle per Nintendo, va in pensione

Prima della pensione, Takaya Imamura non si è certo limitato a Tingle, neanche nel contesto del gioco per Nintendo 64 in cui ha debuttato il personaggio. Infatti è proprio ad Imamura che dobbiamo l’iconica luna dal volto umano con la bocca digrignata. Sfortunatamente, il ritorno della pandemia ha impedito una festa per il suo ritiro dalle scene, portando il designer a salutare un edificio vuoto. Il commento di Imamura su Facebook è pregno di amarezza: “Questo è il mio ultimo giorno di lavoro, ho fatto un selfie davanti agli uffici vuoti. Probabilmente non tornerò più qui, ma come potrete immaginare, dopo 32 lunghi anni mi mancherà.

Nintendo: Takaya Imamura, creatore di Tingle, va in pensione

In questo lungo periodo, l’operato del character designer si è esteso ben oltre il regno di Termina. Abbiamo parlato giusto ieri di due creazioni a cui ha contribuito lui: Fox e Captain Falcon. Fox McCloud deve la propria genesi alla passione di Shigeru Miyamoto per la serie britannica in stop motion Thunderbirds (che noi conosciamo meglio per la parodia adulta Team America: World Police) a cui Imamura ha dato forma. Sapete già com’è nato invece Captain Falcon, ma aggiungiamo qui una piccola chicca in appendice: i colori primari visti nella tuta del pilota di F-Zero sono (verde a parte) tratti dai pulsanti del controller del Super Nintendo (ironicamente tutti viola in America).

Ora sta a voi dirci la vostra: volete augurare anche voi un sereno ritiro dalle scene ad Imamura? Fatecelo sapere qui sotto, e come sempre non dimenticate di restare su tuttoteK per tutte le notizie più importanti sulla sfera videoludica.

L'articolo Nintendo: Takaya Imamura, creatore di Tingle, va in pensione proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/nintendo-tingle-takaya-imamura/feed 0
Prequel Willy Wonka: rivelata data d’uscita e possibili nuovi attori https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/prequel-willy-wonka-rivelata-data-d-uscita-e-possibili-nuovi-attori https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/prequel-willy-wonka-rivelata-data-d-uscita-e-possibili-nuovi-attori#respond Wed, 20 Jan 2021 14:31:07 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131028

La Warner Bros comunica una data d’uscita per il prequel su Willy Wonka, insieme a possibili nuovi attori per il ruolo di Wonka

La Warner Bros annuncia la data di uscita di Wonka, prequel di Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di cui si parla ormai dal 2018. 

Il film, diretto da Paul King e prodotto da David Heyman, arriverà nelle sale il 17 marzo 2023

Anche se tutto sembra finalmente deciso, manca ancora all’appello un elemento importantissimo: chi vestirà i panni del giovane Willy Wonka?
Sebbene lo studio speri di iniziare presto con la ricerca del cast definitivo, girano in rete possibili spoiler su attori che la produzione sta tenendo in considerazione. 

Prequel Willy Wonka: rivelata data d'uscita e possibili nuovi attori

Wonka: curiosità sul prequel di Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato

I dettagli riguardo il progetto non sono ancora molti, sappiamo però che, quasi certamente, parlerà delle origini di Willy Wonka, svelando alcuni particolari della sua vita personale antecedente la fondazione della celebre fabbrica dolciaria. 

Nulla di più. Difficile sapere quali personaggi ritroveremo e se le atmosfere della nuova pellicola richiameranno il già citato film del ’71, con il favoloso Gene Wilder, o quelle del 2005, film di Tim Burton con protagonista Johnny Depp

L’attesa accresce l’interesse non solo per la trama del film, ma anche per il nome dell’attore che vestirà i panni del protagonista.

Nel 2018 era stata vociferata una lista di potenziali candidati, tra cui: Ryan Gosling, Donald Glover ed Ezra Miller. Recenti voci rivelano che la Warner ha messo gli occhi su Tom Holland o Timothée Chalamet, due dei protagonisti più riconoscibili e talentuosi di Hollywood sotto i 30 anni. 

Ad oggi si tratta solo di indiscrezioni, visto che non sono presenti annunci ufficiali riguardo al cast. 

Paul King, regista di Paddington e Paddigton 2, torna dietro alla macchina da presa, mentre la sceneggiatura è affidata a Simon Rich

]]>

La Warner Bros comunica una data d’uscita per il prequel su Willy Wonka, insieme a possibili nuovi attori per il ruolo di Wonka

La Warner Bros annuncia la data di uscita di Wonka, prequel di Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di cui si parla ormai dal 2018. 

Il film, diretto da Paul King e prodotto da David Heyman, arriverà nelle sale il 17 marzo 2023

Anche se tutto sembra finalmente deciso, manca ancora all’appello un elemento importantissimo: chi vestirà i panni del giovane Willy Wonka?
Sebbene lo studio speri di iniziare presto con la ricerca del cast definitivo, girano in rete possibili spoiler su attori che la produzione sta tenendo in considerazione. 

Prequel Willy Wonka: rivelata data d'uscita e possibili nuovi attori

Wonka: curiosità sul prequel di Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato

I dettagli riguardo il progetto non sono ancora molti, sappiamo però che, quasi certamente, parlerà delle origini di Willy Wonka, svelando alcuni particolari della sua vita personale antecedente la fondazione della celebre fabbrica dolciaria. 

Nulla di più. Difficile sapere quali personaggi ritroveremo e se le atmosfere della nuova pellicola richiameranno il già citato film del ’71, con il favoloso Gene Wilder, o quelle del 2005, film di Tim Burton con protagonista Johnny Depp

L’attesa accresce l’interesse non solo per la trama del film, ma anche per il nome dell’attore che vestirà i panni del protagonista.

Nel 2018 era stata vociferata una lista di potenziali candidati, tra cui: Ryan Gosling, Donald Glover ed Ezra Miller. Recenti voci rivelano che la Warner ha messo gli occhi su Tom Holland o Timothée Chalamet, due dei protagonisti più riconoscibili e talentuosi di Hollywood sotto i 30 anni. 

Ad oggi si tratta solo di indiscrezioni, visto che non sono presenti annunci ufficiali riguardo al cast. 

Paul King, regista di Paddington e Paddigton 2, torna dietro alla macchina da presa, mentre la sceneggiatura è affidata a Simon Rich

L'articolo Prequel Willy Wonka: rivelata data d’uscita e possibili nuovi attori proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/prequel-willy-wonka-rivelata-data-d-uscita-e-possibili-nuovi-attori/feed 0
Nioh 3: Team Ninja non è interessata ad un nuovo episodio della serie https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/nioh-3-team-ninja https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/nioh-3-team-ninja#respond Wed, 20 Jan 2021 14:16:25 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131026

Sembra che attualmente Team Ninja non abbia intenzione di sviluppare un eventuale Nioh 3, ma preferirebbe concentrarsi su nuove IP

Nonostante il successo della serie, sembra che attualmente Team Ninja non sia interessata a sviluppare un eventuale Nioh 3. Nei prossimi giorni il secondo capitolo della serie arriverà in versione migliorata su PS5 e PC, ma i fan dovranno aspettare per averne un seguito. La software house ne ha parlato in un’intervista per la rivista The Gamer.

Team Ninja preferirebbe dedicarsi ad una nuova IP e non a Nioh 3

Durante la summenzionata intervista, Fumihiko Yasuda di Team Ninja ha spiegato che la compagnia non è attualmente interessata a sviluppare un ipotetico Nioh 3. “Vorremmo concentrarci sullo sviluppo di nuovi titoli, quindi non c’è davvero alcun piano, al momento, per Nioh 3, in questo momento”, ha detto il director durante la chiacchierata. Non ha comunque chiuso definitivamente le porte al futuro della serie.

Nioh 3: Team Ninja non è interessata ad un nuovo episodio della serie

“Ma, dopo aver creato nuovi progetti e aver acquisito nuove esperienze ed abilità da quei potenziali nuovi progetti”, ha continuato, “mi piacerebbe prima o poi ritornare alla serie, utilizzare tutte le esperienze ed abilità guadagnata lavorando a qualche nuovo progetto e creare un gioco ancora più grande, capace di superare Nioh e Nioh 2 e di creare qualcosa di ancora migliore”. Sembra che nemmeno Ninja Gaiden sia fra gli interessi dello sviluppatore. Può darsi, però, che l’arrivo di una remaster dei primi tre capitoli sia da prendere in considerazione. “Vorrei dire semplicemente di aspettare per qualche potenziale annuncio nel prossimo futuro”, ha continuato il developer.

Tempo al tempo, dunque. Nioh 2 è stato un titolo molto apprezzato, ma Team Ninja appare convinta a guardare in avanti. Di recente, anche Tomonobu Itagaki, il creatore di Ninja Gaiden e Dead Or Alive, nonché fondatore della compagnia, ha annunciato di voler collaborare con Microsoft ed Xbox. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti e rimanete sulle nostre pagine per ogni notizia importante sul mondo dei videogiochi.

]]>

Sembra che attualmente Team Ninja non abbia intenzione di sviluppare un eventuale Nioh 3, ma preferirebbe concentrarsi su nuove IP

Nonostante il successo della serie, sembra che attualmente Team Ninja non sia interessata a sviluppare un eventuale Nioh 3. Nei prossimi giorni il secondo capitolo della serie arriverà in versione migliorata su PS5 e PC, ma i fan dovranno aspettare per averne un seguito. La software house ne ha parlato in un’intervista per la rivista The Gamer.

Team Ninja preferirebbe dedicarsi ad una nuova IP e non a Nioh 3

Durante la summenzionata intervista, Fumihiko Yasuda di Team Ninja ha spiegato che la compagnia non è attualmente interessata a sviluppare un ipotetico Nioh 3. “Vorremmo concentrarci sullo sviluppo di nuovi titoli, quindi non c’è davvero alcun piano, al momento, per Nioh 3, in questo momento”, ha detto il director durante la chiacchierata. Non ha comunque chiuso definitivamente le porte al futuro della serie.

Nioh 3: Team Ninja non è interessata ad un nuovo episodio della serie

“Ma, dopo aver creato nuovi progetti e aver acquisito nuove esperienze ed abilità da quei potenziali nuovi progetti”, ha continuato, “mi piacerebbe prima o poi ritornare alla serie, utilizzare tutte le esperienze ed abilità guadagnata lavorando a qualche nuovo progetto e creare un gioco ancora più grande, capace di superare Nioh e Nioh 2 e di creare qualcosa di ancora migliore”. Sembra che nemmeno Ninja Gaiden sia fra gli interessi dello sviluppatore. Può darsi, però, che l’arrivo di una remaster dei primi tre capitoli sia da prendere in considerazione. “Vorrei dire semplicemente di aspettare per qualche potenziale annuncio nel prossimo futuro”, ha continuato il developer.

Tempo al tempo, dunque. Nioh 2 è stato un titolo molto apprezzato, ma Team Ninja appare convinta a guardare in avanti. Di recente, anche Tomonobu Itagaki, il creatore di Ninja Gaiden e Dead Or Alive, nonché fondatore della compagnia, ha annunciato di voler collaborare con Microsoft ed Xbox. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti e rimanete sulle nostre pagine per ogni notizia importante sul mondo dei videogiochi.

L'articolo Nioh 3: Team Ninja non è interessata ad un nuovo episodio della serie proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/nioh-3-team-ninja/feed 0
Skyrim: su PS5 il gioco raggiunge i 60fps con una mod https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/skyrim-ps5-mod https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/skyrim-ps5-mod#respond Wed, 20 Jan 2021 14:11:44 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131023

Il popolare gdr di Bethesda torna sulle scene grazie alla retrocompatibilità delle nuove console. Su PS5 Skyrim raggiunge i 60fps grazie a una mod

Skyrim non smette di interessare i giocatori. L’action rpg fantasy di Bethesda basa il suo gameplay sul bilanciamento tra esplorazione, combattimenti e interazione con i personaggi. Spicca la minuziosa costruzione del background narrativo e del mondo di gioco in generale. Il titolo è uno dei pochi che vanta, insieme ad altri videogiochi quali GTA5, una presenza su moltissime tra le console degli anni più recenti. Ed è con una particolare mod giocabile su PS5 che Skyrim torna a far parlare di sé. 

Skyrim a 60fps su PS5 grazie ad una mod

Una delle innovazioni tecniche delle nuove console consiste nel supporto ad un più alto frame rate per i giochi (a patto che abbiate un display adeguato). Se potete sfruttare queste potenzialità anche su giochi del passato è grazie al supporto degli sviluppatori, nello specifico in questo caso si parla di Skyrim. Come riportato da un noto sito, esiste una mod per Skyrim utilizzabile sia su PS4 che su PS5 applicabile al gioco fatto girare in retrocompatibilità. La mod, chiamata “Skyrim @ 60fps” può essere attivata scaricandola dal menu in-game. Quest’ultima consente l’ottenimento dei trofei, a patto che sia l’unica attiva in quel dato momento.

Skyrim: su PS5 il gioco raggiunge i 60fps con una mod

Di norma infatti le mod non consentono di ottenere alcun trofeo, dato che si tratta di pesanti modifiche alla giocabilità. In questo caso però, vengono mantenuti i trofei dato che la mod non da effettivi vantaggi al giocatore, se non un frame rate più elevato. Portando a 60fps la versione PS5, Skyrim si adegua alla controparte Microsoft, dove su Xbox One X girava già a 60fps da Novembre scorso. Ricordiamo che ad oggi il gioco è disponibile su console next gen solo via retrocompatibilità. Bethesda ha annunciato che i possessori del gioco potranno fare l’upgrade gratuitamente, tuttavia non sappiamo ancora quando.

Per rimanere aggiornati sulle ultime news, seguite le pagine di tuttoteK.

]]>

Il popolare gdr di Bethesda torna sulle scene grazie alla retrocompatibilità delle nuove console. Su PS5 Skyrim raggiunge i 60fps grazie a una mod

Skyrim non smette di interessare i giocatori. L’action rpg fantasy di Bethesda basa il suo gameplay sul bilanciamento tra esplorazione, combattimenti e interazione con i personaggi. Spicca la minuziosa costruzione del background narrativo e del mondo di gioco in generale. Il titolo è uno dei pochi che vanta, insieme ad altri videogiochi quali GTA5, una presenza su moltissime tra le console degli anni più recenti. Ed è con una particolare mod giocabile su PS5 che Skyrim torna a far parlare di sé. 

Skyrim a 60fps su PS5 grazie ad una mod

Una delle innovazioni tecniche delle nuove console consiste nel supporto ad un più alto frame rate per i giochi (a patto che abbiate un display adeguato). Se potete sfruttare queste potenzialità anche su giochi del passato è grazie al supporto degli sviluppatori, nello specifico in questo caso si parla di Skyrim. Come riportato da un noto sito, esiste una mod per Skyrim utilizzabile sia su PS4 che su PS5 applicabile al gioco fatto girare in retrocompatibilità. La mod, chiamata “Skyrim @ 60fps” può essere attivata scaricandola dal menu in-game. Quest’ultima consente l’ottenimento dei trofei, a patto che sia l’unica attiva in quel dato momento.

Skyrim: su PS5 il gioco raggiunge i 60fps con una mod

Di norma infatti le mod non consentono di ottenere alcun trofeo, dato che si tratta di pesanti modifiche alla giocabilità. In questo caso però, vengono mantenuti i trofei dato che la mod non da effettivi vantaggi al giocatore, se non un frame rate più elevato. Portando a 60fps la versione PS5, Skyrim si adegua alla controparte Microsoft, dove su Xbox One X girava già a 60fps da Novembre scorso. Ricordiamo che ad oggi il gioco è disponibile su console next gen solo via retrocompatibilità. Bethesda ha annunciato che i possessori del gioco potranno fare l’upgrade gratuitamente, tuttavia non sappiamo ancora quando.

Per rimanere aggiornati sulle ultime news, seguite le pagine di tuttoteK.

L'articolo Skyrim: su PS5 il gioco raggiunge i 60fps con una mod proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/skyrim-ps5-mod/feed 0
Buffy: il messaggio di Sarah Michelle Gellar per i suoi 40 anni https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/buffy-messaggio-sarah-michelle-gellar-40-anni https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/buffy-messaggio-sarah-michelle-gellar-40-anni#respond Wed, 20 Jan 2021 13:34:50 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131012

L'eroina Buffy Summers compie 40 anni! Sarah Michelle Gellar festeggia con un messaggio rivolto ai fan: “Siate coraggiosi”

Una delle serie TV con la quale molti di noi sono cresciuti è innegabilmente la mitica Buffy l’ammazzavampiri. Trasmessa per la prima volta nel 1997, per poi arrivare in Italia l’11 giugno 2000, le sue sette stagioni ci hanno accompagnati durante i nostri pomeriggi televisivi, fino a diventare una vera e propria serie di culto.

La regina indiscussa della serie è ovviamente lei, Sarah Michelle Gellar, che interpretava la coraggiosa liceale Buffy Summers, chiamata a liberare la cittadina di Sunnydale dalle forze del male.

I 40 anni di Buffy

Ieri, 19 gennaio 2021, la protagonista della serie Buffy avrebbe compiuto ben 40 anni, e Sarah Michelle Gellar ha voluto condividere un messaggio su Instagram per i fan. D’altronde è comprensibile, data la fortuna che il personaggio ha portato all’attrice. Un personaggio che le ha permesso di crescere, prima di tutto a livello professionale: l’attrice ha raggiunto la fama grazie alla fortunata serie, e fu nominata al Golden Globe per la sua interpretazione. Ma anche a livello umano, come lei più volte ha affermato, e come si evince dalle sue parole.

Ho appena realizzato che oggi è il quarantesimo compleanno di Buffy Summers. Non riesco a crederci. Lei pensava che la cosa più difficile da fare al mondo fosse viverci. Quindi in suo onore siamo tutti più coraggiosi. Viviamo.

Il riferimento all’attuale situazione sanitaria mondiale è d’obbligo, e Sarah Michelle Gellar continua:

Questo forse non è il modo in cui eravamo soliti vivere le nostre vite, ma cerchiamo di trovare la bellezza. Così possiamo tutti vivere a lungo e in salute.

Buffy: il messaggio di Sarah Michelle Gellar per i suoi 40 anni

Un bellissimo messaggio, con il quale l’interprete della cacciatrice di vampiri più famosa della TV ha voluto celebrare il suo personaggio e mandare un messaggio positivo ai fan in questi tempi così difficili.

È da qualche tempo che si vocifera di un ipotetico revival di Buffy l’ammazzavampiri, sotto la direzione di Monica Owusu Breen (Midnight, Texas) e con il creatore della serie originale Joss Whedon in veste di produttore esecutivo. Purtroppo al momento il progetto è stato accantonato, ma in attesa di scoprire se il tanto atteso revival si farà, facciamo anche noi i migliori auguri alla protagonista di una delle serie TV più iconiche mai trasmesse!

Continuate a seguirci su questa pagina per non perdervi le nostre news su cinema e serie TV!

]]>
buffy 40 anni

L’eroina Buffy Summers compie 40 anni! Sarah Michelle Gellar festeggia con un messaggio rivolto ai fan: “Siate coraggiosi”

Una delle serie TV con la quale molti di noi sono cresciuti è innegabilmente la mitica Buffy l’ammazzavampiri. Trasmessa per la prima volta nel 1997, per poi arrivare in Italia l’11 giugno 2000, le sue sette stagioni ci hanno accompagnati durante i nostri pomeriggi televisivi, fino a diventare una vera e propria serie di culto.

La regina indiscussa della serie è ovviamente lei, Sarah Michelle Gellar, che interpretava la coraggiosa liceale Buffy Summers, chiamata a liberare la cittadina di Sunnydale dalle forze del male.

I 40 anni di Buffy

Ieri, 19 gennaio 2021, la protagonista della serie Buffy avrebbe compiuto ben 40 anni, e Sarah Michelle Gellar ha voluto condividere un messaggio su Instagram per i fan. D’altronde è comprensibile, data la fortuna che il personaggio ha portato all’attrice. Un personaggio che le ha permesso di crescere, prima di tutto a livello professionale: l’attrice ha raggiunto la fama grazie alla fortunata serie, e fu nominata al Golden Globe per la sua interpretazione. Ma anche a livello umano, come lei più volte ha affermato, e come si evince dalle sue parole.

Ho appena realizzato che oggi è il quarantesimo compleanno di Buffy Summers. Non riesco a crederci. Lei pensava che la cosa più difficile da fare al mondo fosse viverci. Quindi in suo onore siamo tutti più coraggiosi. Viviamo.

Il riferimento all’attuale situazione sanitaria mondiale è d’obbligo, e Sarah Michelle Gellar continua:

Questo forse non è il modo in cui eravamo soliti vivere le nostre vite, ma cerchiamo di trovare la bellezza. Così possiamo tutti vivere a lungo e in salute.

Buffy: il messaggio di Sarah Michelle Gellar per i suoi 40 anni

Un bellissimo messaggio, con il quale l’interprete della cacciatrice di vampiri più famosa della TV ha voluto celebrare il suo personaggio e mandare un messaggio positivo ai fan in questi tempi così difficili.

È da qualche tempo che si vocifera di un ipotetico revival di Buffy l’ammazzavampiri, sotto la direzione di Monica Owusu Breen (Midnight, Texas) e con il creatore della serie originale Joss Whedon in veste di produttore esecutivo. Purtroppo al momento il progetto è stato accantonato, ma in attesa di scoprire se il tanto atteso revival si farà, facciamo anche noi i migliori auguri alla protagonista di una delle serie TV più iconiche mai trasmesse!

Continuate a seguirci su questa pagina per non perdervi le nostre news su cinema e serie TV!

L'articolo Buffy: il messaggio di Sarah Michelle Gellar per i suoi 40 anni proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/buffy-messaggio-sarah-michelle-gellar-40-anni/feed 0
Super Smash Bros. Ultimate: torneo per i più veloci https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/super-smash-bros-torneo-online-veloci https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/super-smash-bros-torneo-online-veloci#respond Wed, 20 Jan 2021 13:29:59 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131021

Il prossimo torneo di Super Smash Bros. Ultimate sarà aperto solo ai sedici combattenti “veloci come il vento”, limitando le arene a 12

Se state seguendo la nostra guida, saprete bene che alcuni personaggi (protagonisti del prossimo torneo) sono più veloci di altri in Super Smash Bros. Ultimate. A loro, il picchiaduro di Masahiro Sakurai ha aperto le porte al prossimo evento. Dopo “In barba al nemico”, infatti, si torna alle competizioni online, che prevedono stavolta una scrematura tematica basata sulla velocità dei personaggi in corsa. I più rapidi si troveranno dunque al centro dei prossimi scontri, e con loro anche le arene saranno limitate da una selezione analoga. Bene o male, il filo conduttore è lo stesso.

Il torneo online per i più veloci di Super Smash Bros. Ultimate

Il tweet che riportiamo qui sotto – nonché la notifica in-game – non spiegano esattamente chi siano i sedici personaggi scelti per la prossima competizione, per cui vi elencheremo qui sotto a chi si rivolge il torneo online di Super Smash Bros. Ultimate. Si tratterà di Fox, Captain Falcon, Sheik, Roy, Mewtwo, Chrom, Meta Knight, Samus Tuta Zero, Sonic, Little Mac, Palutena, Greninja, Cloud, Ridley, Joker e il duo Banjo e Kazooie. Finora nella guida abbiamo solo descritto Captain Falcon, mentre parleremo di Sheik nella terza puntata. Ad ogni modo, come abbiamo anticipato anche le arene disponibili saranno scelte secondo un criterio ben preciso.

Gli scenari disponibili saranno infatti Ottotornante, il Ponte di Oldin, la Zona Green Hill, i Pascoli Dorati, la Valle Gerudo, il Salotto, Mario Galaxy, l’Arena, la Palestra Wii Fit e il Ring. Al momento non sappiamo se dedicare una futura guida alle arene del gioco, ma per farla breve si tratta di arene accomunate dalla possibilità di uscire dai bordi senza bisogno di saltare (“walk-off” nel gergo competitivo). Date e orari, vista la mancanza di contenuti inediti, potete già intuirle: le danze si apriranno dopodomani, venerdì 22 gennaio, in mattinata per poi concludersi nella stessa fascia oraria di lunedì 25.

Ora sta a voi dirci la vostra: cosa pensate di questo torneo? Fatecelo sapere qui sotto, e come sempre non dimenticate di restare su tuttoteK per tutte le notizie più importanti sulla sfera videoludica.

]]>
Super Smash Bros Ultimate: torneo per i più veloci

Il prossimo torneo di Super Smash Bros. Ultimate sarà aperto solo ai sedici combattenti “veloci come il vento”, limitando le arene a 12

Se state seguendo la nostra guida, saprete bene che alcuni personaggi (protagonisti del prossimo torneo) sono più veloci di altri in Super Smash Bros. Ultimate. A loro, il picchiaduro di Masahiro Sakurai ha aperto le porte al prossimo evento. Dopo “In barba al nemico”, infatti, si torna alle competizioni online, che prevedono stavolta una scrematura tematica basata sulla velocità dei personaggi in corsa. I più rapidi si troveranno dunque al centro dei prossimi scontri, e con loro anche le arene saranno limitate da una selezione analoga. Bene o male, il filo conduttore è lo stesso.

Il torneo online per i più veloci di Super Smash Bros. Ultimate

Il tweet che riportiamo qui sotto – nonché la notifica in-game – non spiegano esattamente chi siano i sedici personaggi scelti per la prossima competizione, per cui vi elencheremo qui sotto a chi si rivolge il torneo online di Super Smash Bros. Ultimate. Si tratterà di Fox, Captain Falcon, Sheik, Roy, Mewtwo, Chrom, Meta Knight, Samus Tuta Zero, Sonic, Little Mac, Palutena, Greninja, Cloud, Ridley, Joker e il duo Banjo e Kazooie. Finora nella guida abbiamo solo descritto Captain Falcon, mentre parleremo di Sheik nella terza puntata. Ad ogni modo, come abbiamo anticipato anche le arene disponibili saranno scelte secondo un criterio ben preciso.

Gli scenari disponibili saranno infatti Ottotornante, il Ponte di Oldin, la Zona Green Hill, i Pascoli Dorati, la Valle Gerudo, il Salotto, Mario Galaxy, l’Arena, la Palestra Wii Fit e il Ring. Al momento non sappiamo se dedicare una futura guida alle arene del gioco, ma per farla breve si tratta di arene accomunate dalla possibilità di uscire dai bordi senza bisogno di saltare (“walk-off” nel gergo competitivo). Date e orari, vista la mancanza di contenuti inediti, potete già intuirle: le danze si apriranno dopodomani, venerdì 22 gennaio, in mattinata per poi concludersi nella stessa fascia oraria di lunedì 25.

Ora sta a voi dirci la vostra: cosa pensate di questo torneo? Fatecelo sapere qui sotto, e come sempre non dimenticate di restare su tuttoteK per tutte le notizie più importanti sulla sfera videoludica.

L'articolo Super Smash Bros. Ultimate: torneo per i più veloci proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/super-smash-bros-torneo-online-veloci/feed 0
Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1 https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/snapdragon-sc8280-qualcomm-apple-m1 https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/snapdragon-sc8280-qualcomm-apple-m1#respond Wed, 20 Jan 2021 13:14:27 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131010

Sembra che il colosso del semiconduttore americano stia lavorando per rispondere a tono all’introduzione del chip M1 di Apple che ha fin da subito stupito per le sue prestazioni. Il nuovo SoC potrebbe chiamarsi Qualcomm Snapdragon SC8280 e vantare delle specifiche davvero interessanti

Da qualche anno lo storico produttore di SoC che hanno mosso milioni di smartphone e tablet in tutto il mondo e in tutte le fasce di prezzo si sta concentrando su un settore emergente come quello dei processori ARM per sistemi desktop. L’avventura cominciata naturalmente l’introduzione di Windows on ARM, il progetto di Microsoft per portare il suo sistema operativo e tutto il suo ecosistema su processori ARM. Nonostante le ottime premesse e l’entusiasmo attorno al progetto che prometteva prestazioni ed autonomie davvero interessanti, nella pratica il progetto ancora oggi fatica a decollare. Nel frattemp Apple non ha perso tempo e pochi mesi fa ha introdotto i primi processori proprietari per sistemi desktop basati su tecnologia ARM, gli Apple M1, surclassando immediatamente tutti i competitor. Ma sembra che Qualcomm risponderà presto con il suo Snapdragon SC8280. Vediamo di che cosa si tratta.

Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1

Qualcomm Snapdragon SC8280: l’anti Apple M1?

Secondo le informazioni diffuse da WinFuture, sarebbe in lavorazione in California un nuovo SoC di fascia alta basato su tecnologia ARM, ma dedicato al settore desktop. Il suo nome potrebbe essere Qualcomm Snapdragon SC8280 – anche se probabilmente il nome commerciale sarà diverso – e punta a spodestare dal trono l’Apple M1, nome di un inedito system-on-chip recentemente apparso nei database di import-export. Ovviamente si tratta di un prodotto ancora in fase di sviluppo, ma che potrebbe vedere la luce in una presentazione verso la metà dell’anno, in estate, per poi finire nei primi PC presentati agli eventi autunnali.

Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1

Il Qualcomm Snapdragon SC8280 dovrebbe rappresentare la naturale evoluzione degli attuali SoC per sistemi desktop attuale Qualcomm Snapdragon 8cx e 8cx Gen 2. Questi sono i chip ARM più potenti che si possano trovare in commercio per dispositivi basati su Windows, che vengono utilizzati come base per i processori custom che troviamo in Surface Pro X. Uno dei limiti di questi processori era il fatto di poter gestire al massimo 16 GB di RAM, limita che sembra poter essere superato da Qualcomm Snapdragon SC828 che arriverebbe a gestire fino a 32 GB. Lo confermano i primi test svolti dell’azienda su alcune piattaforme di prototipazione. Una di queste era dotata di 32 GB di RAM LPDDR4X, mentre un’altra era dotata di 8 GB di memoria LPDDR5. Quindi il nuovo Qualcomm Snapdragon SC828 potrebbe anche estendere la compatibilità al nuovo tipo di memorie, più veloci ed efficienti che dovrebbero arrivare in commercio proprio verso la fine di quest’anno. C’è anche una differenza di dimensioni tra i due chip delle diverse generazioni, quindi è possibile che vedremo un numero di core più elevato rispetto allo Snapdragon 8cx che attualmente utilizza 8 core. Mentre il package del predecessore misura a 20×15 millimetri – già significativamente più grande dei SoC per smartphone venduti da Qualcomm -, il nuovo Qualcomm Snapdragon SC8280 ora dovrebbe vantare dimensioni di 20×17 millimetri.

Oltre al processore vero e proprio, i sistemi di test utilizzati spesso integrano anche il modem Snapdragon X55 a bordo, che può fornire connettività mobile nelle reti 5G. Quindi è più probabile che Qualcomm stia lavorando su un chip più potente per i laptop sempre connessi. Questa ipotesi è avvalorata dal fatto che nei test appare evidente l’uso di un dispositivo con un display da 14 pollici, incompatibile con qualsiasi smartphone o tablet. Possiamo però ipotizzare che vedremo molte cose in comune con Snapdragon 888, il nuovo SoC per smartphone top di gamma che sarà realizzato con processo produttivo a 5 nm. Possiamo anche supporre che esistano diverse versioni del SoC con diverse caratteristiche.

Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1

Lanciata la sfida a Apple M1?

Basterà la forza bruta ad intaccare il successo e l’immagine di Apple M1? Pensiamo sia molto improbabile. Infatti i processori di Qualcomm sono già ottimi processori con una potenza di calcolo molto elevata. La capacità ingegneristica di Apple nel progettazione di chip ARM è certamente eccezionale, ma Qualcomm non è certo da meno. Il problema e il principale elemento di disparità rimane il software. Apple è riuscita ad ottimizzare il suo sistema operativo e le sue applicazioni per girare in maniera nativa su ARM – provvedendo anche ad un sistema di emulazione abbastanza efficiente. In ambito Windows invece il cambiamento non è stato così repentino. Sicuramente è più complesso per Microsoft controllare ed ottimizzare la grande quantità di applicazioni x86 su cui il suo sistema operativo ha potuto costruire il suo successo. Pochi programmi ad applicazioni sono già disponibili sotto forma di Windows Universal App, mentre Apple ha già dalla sua una suita completa di software ottimizzati.

Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1

Tuttavia non tutto il male vien per nuocere. L’introduzione di Apple M1 ha dato una scossa alle grandi software house che, per non perdere la redditizia fetta di clienti che utilizzano PC della Mela, hanno subito cominciato a rilasciare versioni native per ARM dei loro prodotti. Infatti Apple mira ad eliminare completamente la sua dipendenza dai processori x86 nei prossimi anni. Una scelta drastica, ma che sembra rivelatasi vincente dato che ha forzato gli sviluppatori ad abbracciare la nuova piattaforma. Cosa che invece non poteva succedere nell’universo Windows on ARM perchè gran parte dei PC basati su Windows utilizza ancora felicemente CPU x86. Ma probabilmente nei prossimi mesi le cose cambieranno e finalmente la stella di ARM potrebbe cominciare a brillare anche sui prodotti che utilizzano il sistema operativo di Microsoft. O forse sarebbe meglio rimanere con i cari e vecchi processori x86 che hanno ancora molto da dare? Dalla sezione hardware è tutto, continuate a seguirci!

]]>

Sembra che il colosso del semiconduttore americano stia lavorando per rispondere a tono all’introduzione del chip M1 di Apple che ha fin da subito stupito per le sue prestazioni. Il nuovo SoC potrebbe chiamarsi Qualcomm Snapdragon SC8280 e vantare delle specifiche davvero interessanti

Da qualche anno lo storico produttore di SoC che hanno mosso milioni di smartphone e tablet in tutto il mondo e in tutte le fasce di prezzo si sta concentrando su un settore emergente come quello dei processori ARM per sistemi desktop. L’avventura cominciata naturalmente l’introduzione di Windows on ARM, il progetto di Microsoft per portare il suo sistema operativo e tutto il suo ecosistema su processori ARM. Nonostante le ottime premesse e l’entusiasmo attorno al progetto che prometteva prestazioni ed autonomie davvero interessanti, nella pratica il progetto ancora oggi fatica a decollare. Nel frattemp Apple non ha perso tempo e pochi mesi fa ha introdotto i primi processori proprietari per sistemi desktop basati su tecnologia ARM, gli Apple M1, surclassando immediatamente tutti i competitor. Ma sembra che Qualcomm risponderà presto con il suo Snapdragon SC8280. Vediamo di che cosa si tratta.

Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1

Qualcomm Snapdragon SC8280: l’anti Apple M1?

Secondo le informazioni diffuse da WinFuture, sarebbe in lavorazione in California un nuovo SoC di fascia alta basato su tecnologia ARM, ma dedicato al settore desktop. Il suo nome potrebbe essere Qualcomm Snapdragon SC8280 – anche se probabilmente il nome commerciale sarà diverso – e punta a spodestare dal trono l’Apple M1, nome di un inedito system-on-chip recentemente apparso nei database di import-export. Ovviamente si tratta di un prodotto ancora in fase di sviluppo, ma che potrebbe vedere la luce in una presentazione verso la metà dell’anno, in estate, per poi finire nei primi PC presentati agli eventi autunnali.

Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1

Il Qualcomm Snapdragon SC8280 dovrebbe rappresentare la naturale evoluzione degli attuali SoC per sistemi desktop attuale Qualcomm Snapdragon 8cx e 8cx Gen 2. Questi sono i chip ARM più potenti che si possano trovare in commercio per dispositivi basati su Windows, che vengono utilizzati come base per i processori custom che troviamo in Surface Pro X. Uno dei limiti di questi processori era il fatto di poter gestire al massimo 16 GB di RAM, limita che sembra poter essere superato da Qualcomm Snapdragon SC828 che arriverebbe a gestire fino a 32 GB. Lo confermano i primi test svolti dell’azienda su alcune piattaforme di prototipazione. Una di queste era dotata di 32 GB di RAM LPDDR4X, mentre un’altra era dotata di 8 GB di memoria LPDDR5. Quindi il nuovo Qualcomm Snapdragon SC828 potrebbe anche estendere la compatibilità al nuovo tipo di memorie, più veloci ed efficienti che dovrebbero arrivare in commercio proprio verso la fine di quest’anno. C’è anche una differenza di dimensioni tra i due chip delle diverse generazioni, quindi è possibile che vedremo un numero di core più elevato rispetto allo Snapdragon 8cx che attualmente utilizza 8 core. Mentre il package del predecessore misura a 20×15 millimetri – già significativamente più grande dei SoC per smartphone venduti da Qualcomm -, il nuovo Qualcomm Snapdragon SC8280 ora dovrebbe vantare dimensioni di 20×17 millimetri.

Oltre al processore vero e proprio, i sistemi di test utilizzati spesso integrano anche il modem Snapdragon X55 a bordo, che può fornire connettività mobile nelle reti 5G. Quindi è più probabile che Qualcomm stia lavorando su un chip più potente per i laptop sempre connessi. Questa ipotesi è avvalorata dal fatto che nei test appare evidente l’uso di un dispositivo con un display da 14 pollici, incompatibile con qualsiasi smartphone o tablet. Possiamo però ipotizzare che vedremo molte cose in comune con Snapdragon 888, il nuovo SoC per smartphone top di gamma che sarà realizzato con processo produttivo a 5 nm. Possiamo anche supporre che esistano diverse versioni del SoC con diverse caratteristiche.

Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1

Lanciata la sfida a Apple M1?

Basterà la forza bruta ad intaccare il successo e l’immagine di Apple M1? Pensiamo sia molto improbabile. Infatti i processori di Qualcomm sono già ottimi processori con una potenza di calcolo molto elevata. La capacità ingegneristica di Apple nel progettazione di chip ARM è certamente eccezionale, ma Qualcomm non è certo da meno. Il problema e il principale elemento di disparità rimane il software. Apple è riuscita ad ottimizzare il suo sistema operativo e le sue applicazioni per girare in maniera nativa su ARM – provvedendo anche ad un sistema di emulazione abbastanza efficiente. In ambito Windows invece il cambiamento non è stato così repentino. Sicuramente è più complesso per Microsoft controllare ed ottimizzare la grande quantità di applicazioni x86 su cui il suo sistema operativo ha potuto costruire il suo successo. Pochi programmi ad applicazioni sono già disponibili sotto forma di Windows Universal App, mentre Apple ha già dalla sua una suita completa di software ottimizzati.

Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1

Tuttavia non tutto il male vien per nuocere. L’introduzione di Apple M1 ha dato una scossa alle grandi software house che, per non perdere la redditizia fetta di clienti che utilizzano PC della Mela, hanno subito cominciato a rilasciare versioni native per ARM dei loro prodotti. Infatti Apple mira ad eliminare completamente la sua dipendenza dai processori x86 nei prossimi anni. Una scelta drastica, ma che sembra rivelatasi vincente dato che ha forzato gli sviluppatori ad abbracciare la nuova piattaforma. Cosa che invece non poteva succedere nell’universo Windows on ARM perchè gran parte dei PC basati su Windows utilizza ancora felicemente CPU x86. Ma probabilmente nei prossimi mesi le cose cambieranno e finalmente la stella di ARM potrebbe cominciare a brillare anche sui prodotti che utilizzano il sistema operativo di Microsoft. O forse sarebbe meglio rimanere con i cari e vecchi processori x86 che hanno ancora molto da dare? Dalla sezione hardware è tutto, continuate a seguirci!

L'articolo Snapdragon SC8280: Qualcomm prepara la CPU anti Apple M1 proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/snapdragon-sc8280-qualcomm-apple-m1/feed 0
Naughty Dog: il team al lavoro su un nuovo gioco fantasy? https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/naughty-dog-gioco-fantasy https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/naughty-dog-gioco-fantasy#respond Wed, 20 Jan 2021 12:58:11 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131011

Naughty Dog, team che ha dato i natali a The Last of Us e Uncharted (tra gli altri), potrebbe essere al lavoro su un nuovo gioco fantasy, scopriamo tutti i dettagli in questa news

Dopo i successi ottenuti con The Last of Us Parte 2, Naughty Dog si è fatta sentire spesso nelle ultime settimane, annunciando di essere al lavoro su dei nuovi progetti. Ad oggi, non abbiamo informazioni che possiamo ritenere sicure al 100%. Certo è, però, che Naughty Dog sta lavorando a nuovi titoli e che, uno di questi, potrebbe essere un gioco di stampo fantasy. A suggerirci questa possibilità è stata una concept art (che troverete in basso) spuntata nelle scorse ore sul web.

Naughty Dog: una concept art svela un nuovo gioco fantasy?

Come detto precedentemente, una concept art apparsa sul web nelle ultime ore ha suggerito la possibilità che Naughty Dog stia lavorando ad un nuovo gioco fantasy. La concept art è stata firmata da Hyoung Nam che ricopre il ruolo di senior concept art della stessa software house californiana. Ciò che vediamo è una guerriera tipicamente in stile fantasy. Sicuramente la curiosità di scoprire se questo progetto prenderà piede è tanta, allo stesso tempo, però, ad oggi non possiamo dare nulla per certo e trattare questa informazione come un vero e proprio rumor (o forse leggerissimamente di più di un semplice rumor).

Naughty Dog: il team al lavoro su un nuovo gioco fantasy?

Niente The Last of Us Parte 3 o Uncharted 5 dunque, i progetti di Naughty Dog, almeno per adesso sembrano essere di diversa natura. Non ci resta che rimanere in attesa e osservare con curiosità e arguzia i movimenti di una delle software house più influenti degli ultimi anni e della storia del mercato videoludico.

Come sempre, se volete rimanere al passo con tutte le novità e gli aggiornamenti dal mondo dei videogiochi e non solo continuate a sintonizzarvi sulle pagine di tuttoteK.

]]>

Naughty Dog, team che ha dato i natali a The Last of Us e Uncharted (tra gli altri), potrebbe essere al lavoro su un nuovo gioco fantasy, scopriamo tutti i dettagli in questa news

Dopo i successi ottenuti con The Last of Us Parte 2, Naughty Dog si è fatta sentire spesso nelle ultime settimane, annunciando di essere al lavoro su dei nuovi progetti. Ad oggi, non abbiamo informazioni che possiamo ritenere sicure al 100%. Certo è, però, che Naughty Dog sta lavorando a nuovi titoli e che, uno di questi, potrebbe essere un gioco di stampo fantasy. A suggerirci questa possibilità è stata una concept art (che troverete in basso) spuntata nelle scorse ore sul web.

Naughty Dog: una concept art svela un nuovo gioco fantasy?

Come detto precedentemente, una concept art apparsa sul web nelle ultime ore ha suggerito la possibilità che Naughty Dog stia lavorando ad un nuovo gioco fantasy. La concept art è stata firmata da Hyoung Nam che ricopre il ruolo di senior concept art della stessa software house californiana. Ciò che vediamo è una guerriera tipicamente in stile fantasy. Sicuramente la curiosità di scoprire se questo progetto prenderà piede è tanta, allo stesso tempo, però, ad oggi non possiamo dare nulla per certo e trattare questa informazione come un vero e proprio rumor (o forse leggerissimamente di più di un semplice rumor).

Naughty Dog: il team al lavoro su un nuovo gioco fantasy?

Niente The Last of Us Parte 3 o Uncharted 5 dunque, i progetti di Naughty Dog, almeno per adesso sembrano essere di diversa natura. Non ci resta che rimanere in attesa e osservare con curiosità e arguzia i movimenti di una delle software house più influenti degli ultimi anni e della storia del mercato videoludico.

Come sempre, se volete rimanere al passo con tutte le novità e gli aggiornamenti dal mondo dei videogiochi e non solo continuate a sintonizzarvi sulle pagine di tuttoteK.

L'articolo Naughty Dog: il team al lavoro su un nuovo gioco fantasy? proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/naughty-dog-gioco-fantasy/feed 0
The Mandalorian: arrivano le action figure dei Dark Trooper https://www.tuttotek.it/giochi-da-tavolo/the-mandalorian-action-figure-dark-trooper https://www.tuttotek.it/giochi-da-tavolo/the-mandalorian-action-figure-dark-trooper#respond Wed, 20 Jan 2021 11:39:06 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131004

Hot Toys ha pubblicato i dettagli della nuova action figure sui Dark Trooper, provenienti dalla serie The Mandalorian

Presenti dapprima nel videogioco del 1955: Dark Forces, i Dark Trooper hanno raggiunto l’apice del successo con l’ultima fatica di Jon Favreau e Dave Filoni. Hot Toys ha ufficialmente annunciato quelle che saranno le action figure degli spaventosi Dark Trooper, proprio come li vediamo in The Mandalorian!

The Mandalorian: arriva l’action figure dei Dark Trooper

Dopo l’epico finale di stagione di The Mandalorian, Hot Toys è entusiasta di presentare il nuovissimo personaggio da collezione Dark Trooper in scala 1/6!

Il personaggio da collezione estremamente accurato è abilmente realizzato sulla base del Dark Trooper come si vede nella serie di successo Star Wars. È dotato di elmetto altamente dettagliato e parti di armature meccaniche, verniciatura nera appositamente applicata sull’armatura, funzioni di illuminazione a LED, un blaster e una base di esposizione!

La figure da collezione in scala 1/6 di questo minaccioso soldato sarà sicuramente una gradita aggiunta a qualsiasi collezione di Star Wars!

The Mandalorian: arrivano le action figure dei Dark Trooper The Mandalorian: arrivano le action figure dei Dark Trooper The Mandalorian: arrivano le action figure dei Dark Trooper

Da come si evince dalle immagini, la figure rappresenta alla perfezione quanto visto in The Mandalorian. Vediamo insieme i dettagli e gli accessori con la quale verrà fornita:

  • Elmo di Dark Trooper con funzione di illuminazione a LED (luce rossa, alimentato a batteria)
  • Vernice nera lucida e articolazioni in argento metallizzato con pannello toracico illuminato a LED (luce rossa, funzionamento a batteria)
  • Altezza: circa 32,5 cm
  • Corpo di nuova concezione con oltre 25 punti di articolazione
  • 6 mani intercambiabili
  • 1 fucile blaster
  • Supporto per figure con logo Star Wars e targhetta del personaggio.

Al momento, non c’è alcun prezzo disponibile. Tuttavia la figure sarà rilasciata approssimativamente tra il secondo e il terzo trimestre del 2022. Vi ricordiamo di restare sintonizzati su tuttoteK per essere aggiornati sul mondo del collezionismo, dei videogiochi e molto altro!

]]>

Hot Toys ha pubblicato i dettagli della nuova action figure sui Dark Trooper, provenienti dalla serie The Mandalorian

Presenti dapprima nel videogioco del 1955: Dark Forces, i Dark Trooper hanno raggiunto l’apice del successo con l’ultima fatica di Jon Favreau e Dave Filoni. Hot Toys ha ufficialmente annunciato quelle che saranno le action figure degli spaventosi Dark Trooper, proprio come li vediamo in The Mandalorian!

The Mandalorian: arriva l’action figure dei Dark Trooper

Dopo l’epico finale di stagione di The Mandalorian, Hot Toys è entusiasta di presentare il nuovissimo personaggio da collezione Dark Trooper in scala 1/6!

Il personaggio da collezione estremamente accurato è abilmente realizzato sulla base del Dark Trooper come si vede nella serie di successo Star Wars. È dotato di elmetto altamente dettagliato e parti di armature meccaniche, verniciatura nera appositamente applicata sull’armatura, funzioni di illuminazione a LED, un blaster e una base di esposizione!

La figure da collezione in scala 1/6 di questo minaccioso soldato sarà sicuramente una gradita aggiunta a qualsiasi collezione di Star Wars!

The Mandalorian: arrivano le action figure dei Dark Trooper The Mandalorian: arrivano le action figure dei Dark Trooper The Mandalorian: arrivano le action figure dei Dark Trooper

Da come si evince dalle immagini, la figure rappresenta alla perfezione quanto visto in The Mandalorian. Vediamo insieme i dettagli e gli accessori con la quale verrà fornita:

  • Elmo di Dark Trooper con funzione di illuminazione a LED (luce rossa, alimentato a batteria)
  • Vernice nera lucida e articolazioni in argento metallizzato con pannello toracico illuminato a LED (luce rossa, funzionamento a batteria)
  • Altezza: circa 32,5 cm
  • Corpo di nuova concezione con oltre 25 punti di articolazione
  • 6 mani intercambiabili
  • 1 fucile blaster
  • Supporto per figure con logo Star Wars e targhetta del personaggio.

Al momento, non c’è alcun prezzo disponibile. Tuttavia la figure sarà rilasciata approssimativamente tra il secondo e il terzo trimestre del 2022. Vi ricordiamo di restare sintonizzati su tuttoteK per essere aggiornati sul mondo del collezionismo, dei videogiochi e molto altro!

L'articolo The Mandalorian: arrivano le action figure dei Dark Trooper proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/giochi-da-tavolo/the-mandalorian-action-figure-dark-trooper/feed 0
Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/recensioni-film-e-serie-tv/recensione-i-delitti-del-barlume-2021 https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/recensioni-film-e-serie-tv/recensione-i-delitti-del-barlume-2021#respond Wed, 20 Jan 2021 10:47:07 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130170

Il Barlume compie otto anni e arrivano due nuove puntate su Sky Cinema. Mare Forza Quattro e Tana Libera Tutti sono disponibili su Sky On Demand e NowTV. La banda dei vecchietti di Pineta e i baristi, capitanati da Filippo Timi sono tornati a farci ridere, anche su un momento difficile come la pandemia. Ecco, dunque, la recensione de I Delitti del Barlume

TITOLO ORIGINALE: I Delitti del Barlume 8. GENERE: giallo, commedia. NAZIONE: Italia. REGISTA: Roan Johnson. CAST: Filippo Timi, Lucia Mascino, Stefano Fresi, Corrado Guzzanti. DURATA: 90 min x 2 episodi. DISTRIBUTORE: Sky Cinema. USCITA: 11 e 18 gennaio 2021.

I Delitti del Barlume nasce come serie di romanzi creati dall’autore Marco Malvaldi e editi da Sellerio, la serie ha trovato forma circa otto anni fa grazie al genio di Roan Johnson e all’intesa del cast ormai celeberrimo a partitre da Filippo Timi, capitano di questa avventura. La serie ha riscosso enorme successo, soprattutto nelle prime stagioni, in quanto prodotto particolare e con uno sprint comico in più rispetto ai classici gialli solitamente proposti in tv.

La trama | Recensione I Delitti del Barlume

Nel primo episodio Mare Forza Quattro i protagonisti si trovano ad affrontare i primi problemi dati dalla pandemia di Covid, se gli anziani hanno quasi tutti paura, qualcuno è ancora scettico, ma a Pineta la calma verrà sconvolta da una mareggiata che porterà di fronte al BarLume un cadavere. Il commissario Fusco con Cioni e Govoni dovrà risolvere il mistero non senza l’aiuto di Massimo, Beppe e Tiziana.

Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema

Nel secondo episodio Tana Libera Tutti si assiste invece alla risoluzione di un delitto in piena emergenza e lockdown. Pasquali “denuncia” una misteriosa scomparsa e fa scattare ricerche e dubbi su cosa può essere successo realmente alla donna scomparsa. Viene però ritrovato il cadavere di un uomo vestito da samurai con tanto di katana. I quattro vecchini nonostante la quarantena e con uno sgangherato utilizzo di internet saranno come sempre fondamentali per la risoluzione del caso.

Inconfondibile | Recensione I Delitti del Barlume

Chi segue fin dalla prima stagione I Delitti del Barlume non può non essersi appassionato ed affezionato ai personaggi che popolano Pineta. La regia è sempre ottima, con un taglio molto più cinematografico che televisivo. Ciò permette allo spettatore di potersi gustare ogni storia come unica, quasi come antologica, oppure seguire anche le vicende interne che legano fra loto stagioni ed episodi. Come è normale che avvenga la sceneggiatura negli anni ha un po’ perso lo smalto, quell’ironia fresca e nuova delle prime stagioni è andata scemando creando come degli “archetipi” attorno ai personaggi.

Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema

Senza dubbio è da apprezzare che si parli di attualità, la prima produzione italiana a parlare del lockdown e farlo con intelligenza sottolineando come ognuno l’abbia presa e vissuta in modo diverso a seconda della propria situazione. Anche il fatto che abbiano voluto tutelare i loro protagonisti dato che parte della categoria più a rischio è sicuramente da apprezzare

Manca la scintilla | Recensione I Delitti del Barlume

Quello che però viene a galla dopo molti anni di messa in onda è che la scintilla del Barlume si è un po’ persa, i personaggi non stanno evolvendo più, se prima anche le dinamiche fra Massimo e Tiziana appassionavano ora è come se una coltre di frustrazione avesse inglobato tutti i personaggi della serie e non li lasciasse andare. Le storie personali hanno lasciato il posto a gag un po’ scontate e cariche di battute con molto risentimento, insomma il clima disteso manca da un po’ a Pineta, in particolare da quando Massimo è tornato dal Sud America.

Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema

La seconda puntata in qualche modo riesce a recuperare un po’ di quello smalto che sembrava perso, forse per il cambio nelle dinamiche d’azione, essendo prevalentemente girato da remoto si ha una sorta di miglior capacità di far alternare i personaggi nella storia. Ciò che però continua a non funzionare è soprattutto il rapporto fra la Tizi e il Viviani. Quasi tutti i dialoghi sono urlati, forzati, marcatamente astiosi tanto da renderli veramente poco credibili e anche molto fastidiosi da seguire e guardare.

Conclusione

I Delitti del Barlume è una serie da guardare in famiglia, per passare una serata divertente e spensierata. Benvenuti e i suoi amici del “quartetto uretra” sono sempre divertenti, anche in questa veste tecnologica, i personaggi che stanno però sempre più prendendo piede e divertendo sono senza dubbio Pasquali, interpretato da un mostro di bravura come Corrado Guzzanti, e i due sgangherati poliziotti Cioni e Govoni, pavidi e imbranati riescono sempre a trovare la giusta ironia senza risultare pedanti o fuori luogo.

Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema

Senz’altro una serie da seguire e recuperare partendo dalla prima stagione se ancora non lo avete fatto, gli episodi sono disponibili su Sky e su NowTV oltre che trasmessi su Tv8. Su Sky e NowTV potete anche trovare la nuova miniserie The Undoing con Hugh Grant e Nicole Kidman.

6.5

Oioia bimbi, il Barlume è sempre in piedi

Punti a favore

  • I quattro protagonisti anziani sempre più divertenti
  • Guzzanti
  • Cioni e Govoni sempre più divertenti
  • La scelta di girare da remoto a causa della pandemia per tutelare i protagonisti

Punti a sfavore

  • gag un po’ scontate
  • il rapporto fra il protagonista e il personaggio femminile
  • dialoghi troppo urlati e forzati

]]>

Il Barlume compie otto anni e arrivano due nuove puntate su Sky Cinema. Mare Forza Quattro e Tana Libera Tutti sono disponibili su Sky On Demand e NowTV. La banda dei vecchietti di Pineta e i baristi, capitanati da Filippo Timi sono tornati a farci ridere, anche su un momento difficile come la pandemia. Ecco, dunque, la recensione de I Delitti del Barlume

TITOLO ORIGINALE: I Delitti del Barlume 8. GENERE: giallo, commedia. NAZIONE: Italia. REGISTA: Roan Johnson. CAST: Filippo Timi, Lucia Mascino, Stefano Fresi, Corrado Guzzanti. DURATA: 90 min x 2 episodi. DISTRIBUTORE: Sky Cinema. USCITA: 11 e 18 gennaio 2021.

I Delitti del Barlume nasce come serie di romanzi creati dall’autore Marco Malvaldi e editi da Sellerio, la serie ha trovato forma circa otto anni fa grazie al genio di Roan Johnson e all’intesa del cast ormai celeberrimo a partitre da Filippo Timi, capitano di questa avventura. La serie ha riscosso enorme successo, soprattutto nelle prime stagioni, in quanto prodotto particolare e con uno sprint comico in più rispetto ai classici gialli solitamente proposti in tv.

La trama | Recensione I Delitti del Barlume

Nel primo episodio Mare Forza Quattro i protagonisti si trovano ad affrontare i primi problemi dati dalla pandemia di Covid, se gli anziani hanno quasi tutti paura, qualcuno è ancora scettico, ma a Pineta la calma verrà sconvolta da una mareggiata che porterà di fronte al BarLume un cadavere. Il commissario Fusco con Cioni e Govoni dovrà risolvere il mistero non senza l’aiuto di Massimo, Beppe e Tiziana.

Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema

Nel secondo episodio Tana Libera Tutti si assiste invece alla risoluzione di un delitto in piena emergenza e lockdown. Pasquali “denuncia” una misteriosa scomparsa e fa scattare ricerche e dubbi su cosa può essere successo realmente alla donna scomparsa. Viene però ritrovato il cadavere di un uomo vestito da samurai con tanto di katana. I quattro vecchini nonostante la quarantena e con uno sgangherato utilizzo di internet saranno come sempre fondamentali per la risoluzione del caso.

Inconfondibile | Recensione I Delitti del Barlume

Chi segue fin dalla prima stagione I Delitti del Barlume non può non essersi appassionato ed affezionato ai personaggi che popolano Pineta. La regia è sempre ottima, con un taglio molto più cinematografico che televisivo. Ciò permette allo spettatore di potersi gustare ogni storia come unica, quasi come antologica, oppure seguire anche le vicende interne che legano fra loto stagioni ed episodi. Come è normale che avvenga la sceneggiatura negli anni ha un po’ perso lo smalto, quell’ironia fresca e nuova delle prime stagioni è andata scemando creando come degli “archetipi” attorno ai personaggi.

Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema

Senza dubbio è da apprezzare che si parli di attualità, la prima produzione italiana a parlare del lockdown e farlo con intelligenza sottolineando come ognuno l’abbia presa e vissuta in modo diverso a seconda della propria situazione. Anche il fatto che abbiano voluto tutelare i loro protagonisti dato che parte della categoria più a rischio è sicuramente da apprezzare

Manca la scintilla | Recensione I Delitti del Barlume

Quello che però viene a galla dopo molti anni di messa in onda è che la scintilla del Barlume si è un po’ persa, i personaggi non stanno evolvendo più, se prima anche le dinamiche fra Massimo e Tiziana appassionavano ora è come se una coltre di frustrazione avesse inglobato tutti i personaggi della serie e non li lasciasse andare. Le storie personali hanno lasciato il posto a gag un po’ scontate e cariche di battute con molto risentimento, insomma il clima disteso manca da un po’ a Pineta, in particolare da quando Massimo è tornato dal Sud America.

Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema

La seconda puntata in qualche modo riesce a recuperare un po’ di quello smalto che sembrava perso, forse per il cambio nelle dinamiche d’azione, essendo prevalentemente girato da remoto si ha una sorta di miglior capacità di far alternare i personaggi nella storia. Ciò che però continua a non funzionare è soprattutto il rapporto fra la Tizi e il Viviani. Quasi tutti i dialoghi sono urlati, forzati, marcatamente astiosi tanto da renderli veramente poco credibili e anche molto fastidiosi da seguire e guardare.

Conclusione

I Delitti del Barlume è una serie da guardare in famiglia, per passare una serata divertente e spensierata. Benvenuti e i suoi amici del “quartetto uretra” sono sempre divertenti, anche in questa veste tecnologica, i personaggi che stanno però sempre più prendendo piede e divertendo sono senza dubbio Pasquali, interpretato da un mostro di bravura come Corrado Guzzanti, e i due sgangherati poliziotti Cioni e Govoni, pavidi e imbranati riescono sempre a trovare la giusta ironia senza risultare pedanti o fuori luogo.

Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema

Senz’altro una serie da seguire e recuperare partendo dalla prima stagione se ancora non lo avete fatto, gli episodi sono disponibili su Sky e su NowTV oltre che trasmessi su Tv8. Su Sky e NowTV potete anche trovare la nuova miniserie The Undoing con Hugh Grant e Nicole Kidman.

6.5
Oioia bimbi, il Barlume è sempre in piedi

Punti a favore

  • I quattro protagonisti anziani sempre più divertenti
  • Guzzanti
  • Cioni e Govoni sempre più divertenti
  • La scelta di girare da remoto a causa della pandemia per tutelare i protagonisti

Punti a sfavore

  • gag un po' scontate
  • il rapporto fra il protagonista e il personaggio femminile
  • dialoghi troppo urlati e forzati

L'articolo Recensione I Delitti del Barlume 2021: i due nuovi episodi di Sky Cinema proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/recensioni-film-e-serie-tv/recensione-i-delitti-del-barlume-2021/feed 0
Santa Monica Studio al lavoro su di un nuovo gioco non annunciato https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/santa-monica-studio-nuovo-gioco https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/santa-monica-studio-nuovo-gioco#respond Wed, 20 Jan 2021 10:07:04 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=131000

Oltre a God of War: Ragnarok, Santa Monica Studio è al lavoro su di un altro nuovo gioco non ancora svelato ufficialmente

Nonostante nel corso degli anni abbiano affiancato numerosi altri team in occasione dello sviluppo dei titoli più disparati, viene davvero difficile separare il nome di Santa Monica Studio da quello di Kratos e, di conseguenza, God of War. La serie, nata originariamente su PS2, è oramai da tempo nelle salde mani degli sviluppatori first party in forza a Sony, con un nuovo capitolo (Ragnarok) che salvo eventuali ritardi dovrebbe arrivare a breve su PS5 (e forse PS4?).

Sembra, però, che lo studio non sia intenzionato a concentrarsi unicamente sulla nuova avventura del Dio della Guerra, dato che un nuovo annuncio di lavoro lascia intuire lo sviluppo di un ulteriore titolo non ancora annunciato. Il che non sarebbe certo sorprendente, date le corpose dimensioni del team.

Santa Monica Studio: nuovo gioco in cantiere

A destare l’attenzione del pubblico in merito alle mosse di Santa Monica Studio, è stato un annuncio di lavoro comparso su Twitter, tramite il quale la compagnia ha comunicato di essere in cerca di un Art Director per un non meglio precisato gioco, non ancora annunciato ufficialmente. L’annuncio fa, per l’appunto, riferimento ad una produzione ancora inedita al momento attuale, che gli sviluppatori si augurano riesca a “ridefinire il genere”, oltre a presentare un comparto visivo di qualità eccellente.

Dato il noto ed eccellente pedigree dello studio, la curiosità attorno a questo nuovo progetto è sicuramente alle stelle, e sebbene ancora non si sappia molto in merito alla natura del nuovo gioco di Santa Monica Studio, in rete non mancano persone che si augurano che questo possa riguardare l’abbandonato progetto sci-fi di cui si è parlato un po’ di tempo fa. L’unica certezza, al momento, è che con un God of War: Ragnarok in dirittura di arrivo, ci vorrà ancora un po’ prima che questo fantomatico titolo possa vedere la luce, pertanto non resta che rimanere in paziente attesa di ulteriori sviluppi.

Siete curiosi, come noi, di saperne di più? Fateci sapere le vostre impressioni e supposizioni in merito attraverso la nostra pagina dei commenti, ovviamente qua, su tuttoteK.

]]>

Oltre a God of War: Ragnarok, Santa Monica Studio è al lavoro su di un altro nuovo gioco non ancora svelato ufficialmente

Nonostante nel corso degli anni abbiano affiancato numerosi altri team in occasione dello sviluppo dei titoli più disparati, viene davvero difficile separare il nome di Santa Monica Studio da quello di Kratos e, di conseguenza, God of War. La serie, nata originariamente su PS2, è oramai da tempo nelle salde mani degli sviluppatori first party in forza a Sony, con un nuovo capitolo (Ragnarok) che salvo eventuali ritardi dovrebbe arrivare a breve su PS5 (e forse PS4?).

Sembra, però, che lo studio non sia intenzionato a concentrarsi unicamente sulla nuova avventura del Dio della Guerra, dato che un nuovo annuncio di lavoro lascia intuire lo sviluppo di un ulteriore titolo non ancora annunciato. Il che non sarebbe certo sorprendente, date le corpose dimensioni del team.

Santa Monica Studio: nuovo gioco in cantiere

A destare l’attenzione del pubblico in merito alle mosse di Santa Monica Studio, è stato un annuncio di lavoro comparso su Twitter, tramite il quale la compagnia ha comunicato di essere in cerca di un Art Director per un non meglio precisato gioco, non ancora annunciato ufficialmente. L’annuncio fa, per l’appunto, riferimento ad una produzione ancora inedita al momento attuale, che gli sviluppatori si augurano riesca a “ridefinire il genere”, oltre a presentare un comparto visivo di qualità eccellente.

Dato il noto ed eccellente pedigree dello studio, la curiosità attorno a questo nuovo progetto è sicuramente alle stelle, e sebbene ancora non si sappia molto in merito alla natura del nuovo gioco di Santa Monica Studio, in rete non mancano persone che si augurano che questo possa riguardare l’abbandonato progetto sci-fi di cui si è parlato un po’ di tempo fa. L’unica certezza, al momento, è che con un God of War: Ragnarok in dirittura di arrivo, ci vorrà ancora un po’ prima che questo fantomatico titolo possa vedere la luce, pertanto non resta che rimanere in paziente attesa di ulteriori sviluppi.

Siete curiosi, come noi, di saperne di più? Fateci sapere le vostre impressioni e supposizioni in merito attraverso la nostra pagina dei commenti, ovviamente qua, su tuttoteK.

L'articolo Santa Monica Studio al lavoro su di un nuovo gioco non annunciato proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/santa-monica-studio-nuovo-gioco/feed 0
Nioh 2 permetterà il crossplay e il trasferimento dei salvataggi da PS4 a PS5 https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/nioh-2-crossplay-salvataggi-ps4-ps5 https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/nioh-2-crossplay-salvataggi-ps4-ps5#respond Wed, 20 Jan 2021 09:29:59 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130992

Fumihiko Yasuda ha dichiarato che Nioh 2 permetterà ai giocatori di giocare in crossplay e trasferire i propri salvataggi da PS4 a PS5

L”ultimo titolo sviluppato dal Team Ninja, Nioh 2, ha riscosso davvero un grande successo fra tutti i fan della serie e in generale dei soulslike. Se volete saperne di più sul gioco, vi suggeriamo di dare un’occhiata alla nostra recensione dedicata.

Visto l’ottimo responso da parte del pubblico, Team Ninja ha intenzione di pubblicare il 5 febbraio la The Nioh Collection, una raccolta che include delle versioni rimasterizzate sia di Nioh che di Nioh 2. Questa collection arriverà sia su PS5 che PC ma la nuova console Sony godrà di maggiori vantaggi. Recentemente infatti Fumihiko Yasuda ha dichiarato che Nioh 2 permetterà ai giocatori di giocare in crossplay e trasferire i propri salvataggi da PS4 a PS5.

Non solo crossplay e trasferimento dei salvataggi per i giocatori PS5 di Nioh 2

Il director della serie di Nioh, Fumihiko Yasuda, ha rilasciato di recente un’intervista relativa alla nuova versione next-gen di Nioh 2. Stando alle parole di Yasuda, la remastered del gioco sfrutterà abbondantemente le potenzialità di PS5, implementando sia l’audio 3D che i trigger adattivi. Inoltre a quanto pare gli utenti Sony potranno anche trasferire i propri salvataggi sulla nuova console e giocare in crossplay con i giocatori che posseggono solamente la versione PS4.

Nioh 2 permetterà il crossplay e il trasferimento dei salvataggi da PS4 a PS5

Tutte queste aggiunte saranno sicuramente molto gradite dai possessori di PS5, ma a quanto pare i giocatori PC resteranno a bocca asciutta. Ovviamente non ci si aspettava l’arrivo di feature uniche della PS5 anche su PC, ma l’aggiunta del crossplay sarebbe stata sicuramente molto apprezzata da tantissime persone.

The Nioh Collection sarà disponibile dal 5 febbraio per PC e PS5. Se siete interessati a restare aggiornati riguardo tutte le novità sul mondo dei videogiochi e tanto altro ancora, allora continuate a seguirci qui su tuttoteK.

]]>

Fumihiko Yasuda ha dichiarato che Nioh 2 permetterà ai giocatori di giocare in crossplay e trasferire i propri salvataggi da PS4 a PS5

L”ultimo titolo sviluppato dal Team Ninja, Nioh 2, ha riscosso davvero un grande successo fra tutti i fan della serie e in generale dei soulslike. Se volete saperne di più sul gioco, vi suggeriamo di dare un’occhiata alla nostra recensione dedicata.

Visto l’ottimo responso da parte del pubblico, Team Ninja ha intenzione di pubblicare il 5 febbraio la The Nioh Collection, una raccolta che include delle versioni rimasterizzate sia di Nioh che di Nioh 2. Questa collection arriverà sia su PS5 che PC ma la nuova console Sony godrà di maggiori vantaggi. Recentemente infatti Fumihiko Yasuda ha dichiarato che Nioh 2 permetterà ai giocatori di giocare in crossplay e trasferire i propri salvataggi da PS4 a PS5.

Non solo crossplay e trasferimento dei salvataggi per i giocatori PS5 di Nioh 2

Il director della serie di Nioh, Fumihiko Yasuda, ha rilasciato di recente un’intervista relativa alla nuova versione next-gen di Nioh 2. Stando alle parole di Yasuda, la remastered del gioco sfrutterà abbondantemente le potenzialità di PS5, implementando sia l’audio 3D che i trigger adattivi. Inoltre a quanto pare gli utenti Sony potranno anche trasferire i propri salvataggi sulla nuova console e giocare in crossplay con i giocatori che posseggono solamente la versione PS4.

Nioh 2 permetterà il crossplay e il trasferimento dei salvataggi da PS4 a PS5

Tutte queste aggiunte saranno sicuramente molto gradite dai possessori di PS5, ma a quanto pare i giocatori PC resteranno a bocca asciutta. Ovviamente non ci si aspettava l’arrivo di feature uniche della PS5 anche su PC, ma l’aggiunta del crossplay sarebbe stata sicuramente molto apprezzata da tantissime persone.

The Nioh Collection sarà disponibile dal 5 febbraio per PC e PS5. Se siete interessati a restare aggiornati riguardo tutte le novità sul mondo dei videogiochi e tanto altro ancora, allora continuate a seguirci qui su tuttoteK.

L'articolo Nioh 2 permetterà il crossplay e il trasferimento dei salvataggi da PS4 a PS5 proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/nioh-2-crossplay-salvataggi-ps4-ps5/feed 0
The Medium: svelato il peso in GB su Xbox Series X/S e PC https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/the-medium-gb https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/the-medium-gb#respond Wed, 20 Jan 2021 09:20:52 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130990

A pochi giorni dal debutto, abbiamo scoperto quanti GB The Medium occuperà sugli hard disk di Xbox Series X/S e PC

Sin dal suo primo filmato di annuncio, The Medium ha impressionato in maniera estremamente positiva la platea videoludica mondiale, che ha mantenuto alta l’attenzione attorno alla produzione firmata Bloober Team. Si tratta di un horror decisamente old school, la cui ispirazione affonda in maniera marcata all’interno del corposo calderone delle produzioni di inizio millennio. Che possa rivelarsi o meno un successo, al momento, non siamo in grado di dirlo, ma di sicuro possiamo confermare quanti GB occuperà The Medium su Xbox Series X/S e PC.

The Medium: ecco quanti GB occuperà

Il gioco è attualmente disponibile per il preload su Xbox Series X/S, il tutto grazie al consueto Games Pass, e proprio tramite la pagina dedicata alla produzione Bloober Team abbiamo scoperto che il tutto occuperà 23,07 GB di spazio sull’SSD delle console Microsoft. Una stima simile è stata possibile anche per quanto concerne la versione PC di The Medium, stavolta attraverso la relativa pagina Steam, che richiederà un quantitativo di spazio leggermente superiore, ovvero 24,47 GB.

The Medium: svelato il peso in GB su Xbox Series X/S e PC

Ci teniamo, comunque, a sottolineare, come i dati che vi abbiamo appena fornito tengano esclusivamente conto del peso del preload, pertanto non vengono prese in considerazione eventuali aggiunte come le, oramai, immancabili day one patch, oppure aggiornamenti relativi all’impressionante ray tracing che abbiamo potuto ammirare nei vari filmati di gioco diffuso nel corso dei mesi. A confermare eventuali aumenti del file d’installazione completo ci pensano, inoltre, i requisiti di gioco consigliati, che in merito alla versione PC raccomandano almeno 50 GB di spazio disponibile, pertanto è possibile che le dimensioni del titolo possano facilmente variare in occasione del lancio, previsto per la prossima settimana.

The Medium sarà disponibile a partire dal 28 Gennaio, sia per Xbox Series X/S e PC, e sarà compreso all’interno del Game Pass. E voi, giocherete il titolo Bloober Team? Fatecelo sapere nei commenti, sulle pagine di tuttoteK.

]]>

A pochi giorni dal debutto, abbiamo scoperto quanti GB The Medium occuperà sugli hard disk di Xbox Series X/S e PC

Sin dal suo primo filmato di annuncio, The Medium ha impressionato in maniera estremamente positiva la platea videoludica mondiale, che ha mantenuto alta l’attenzione attorno alla produzione firmata Bloober Team. Si tratta di un horror decisamente old school, la cui ispirazione affonda in maniera marcata all’interno del corposo calderone delle produzioni di inizio millennio. Che possa rivelarsi o meno un successo, al momento, non siamo in grado di dirlo, ma di sicuro possiamo confermare quanti GB occuperà The Medium su Xbox Series X/S e PC.

The Medium: ecco quanti GB occuperà

Il gioco è attualmente disponibile per il preload su Xbox Series X/S, il tutto grazie al consueto Games Pass, e proprio tramite la pagina dedicata alla produzione Bloober Team abbiamo scoperto che il tutto occuperà 23,07 GB di spazio sull’SSD delle console Microsoft. Una stima simile è stata possibile anche per quanto concerne la versione PC di The Medium, stavolta attraverso la relativa pagina Steam, che richiederà un quantitativo di spazio leggermente superiore, ovvero 24,47 GB.

The Medium: svelato il peso in GB su Xbox Series X/S e PC

Ci teniamo, comunque, a sottolineare, come i dati che vi abbiamo appena fornito tengano esclusivamente conto del peso del preload, pertanto non vengono prese in considerazione eventuali aggiunte come le, oramai, immancabili day one patch, oppure aggiornamenti relativi all’impressionante ray tracing che abbiamo potuto ammirare nei vari filmati di gioco diffuso nel corso dei mesi. A confermare eventuali aumenti del file d’installazione completo ci pensano, inoltre, i requisiti di gioco consigliati, che in merito alla versione PC raccomandano almeno 50 GB di spazio disponibile, pertanto è possibile che le dimensioni del titolo possano facilmente variare in occasione del lancio, previsto per la prossima settimana.

The Medium sarà disponibile a partire dal 28 Gennaio, sia per Xbox Series X/S e PC, e sarà compreso all’interno del Game Pass. E voi, giocherete il titolo Bloober Team? Fatecelo sapere nei commenti, sulle pagine di tuttoteK.

L'articolo The Medium: svelato il peso in GB su Xbox Series X/S e PC proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/the-medium-gb/feed 0
Rockstar ha depositato un brevetto legato all’IA degli NPC https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/rockstar-brevetto-ia-npc https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/rockstar-brevetto-ia-npc#respond Wed, 20 Jan 2021 08:43:50 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130987

Qualche tempo fa Rockstar Games ha depositato un brevetto relativo ad una nuova tecnologia per gestire l’IA degli NPC nei suoi giochi

Al mondo ci sono tantissime grandi software house e di certo Rockstar Games è una delle più importanti. Nel corso degli anni l’azienda statunitense ha pubblicato tantissimi bestseller come GTA V e Red Dead Redemption 2, mantenendo sempre una qualità produttiva al disopra della media.

Per il momento non sappiamo quale sarà il prossimo titolo della compagnia, ma sembra che per questo misterioso progetto sia in cerca di nuove tecnologie. Qualche tempo fa infatti Rockstar Games ha depositato un brevetto relativo ad una nuova tecnologia per gestire l’IA degli NPC nei suoi giochi.

Gli NPC di Rockstar avranno IA più complesse grazie al colud?

A quanto pare ad aprile del 2019 Rockstar ha depositato un particolare brevetto che è diventato pubblico solamente 3 mesi fa. Il brevetto depositato dalla compagnia si riferisce a “Sistemi e metodi per la navigazione virtuale in un ambiente di gioco” e sembra essere legato agli NPC. Nello specifico sembrerebbe che questa tecnologia permetta ai personaggi non giocanti di avere delle proprie IA individuali gestite tramite cloud e che non vengono limitate dall’hardware o dal software.

Rockstar ha depositato un brevetto legato all'IA degli NPC

Negli ultimi anni nel mondo dei videogiochi sono stati fatti grandi passi avanti ma, per quanto riguarda l’intelligenza artificiale, c’è ancora tanta strada da fare. Se questo brevetto dovesse concretizzarsi potremmo finalmente vedere dei seri miglioramenti sotto quest’aspetto. Ricordate però che le compagnie depositano brevetti di continuo, quindi non c’è alcuna garanzia che questo progetto veda un giorno la luce.

GTA V è disponibile ora per PC, PS3, Xbox 360, PS4, Xbox One e su PS5 e Xbox Series X | S tramite la retrocompatibilità. Se siete interessati a restare aggiornati riguardo tutte le novità sul mondo dei videogiochi e tanto altro ancora, allora continuate a seguirci qui su tuttoteK.

]]>

Qualche tempo fa Rockstar Games ha depositato un brevetto relativo ad una nuova tecnologia per gestire l’IA degli NPC nei suoi giochi

Al mondo ci sono tantissime grandi software house e di certo Rockstar Games è una delle più importanti. Nel corso degli anni l’azienda statunitense ha pubblicato tantissimi bestseller come GTA V e Red Dead Redemption 2, mantenendo sempre una qualità produttiva al disopra della media.

Per il momento non sappiamo quale sarà il prossimo titolo della compagnia, ma sembra che per questo misterioso progetto sia in cerca di nuove tecnologie. Qualche tempo fa infatti Rockstar Games ha depositato un brevetto relativo ad una nuova tecnologia per gestire l’IA degli NPC nei suoi giochi.

Gli NPC di Rockstar avranno IA più complesse grazie al colud?

A quanto pare ad aprile del 2019 Rockstar ha depositato un particolare brevetto che è diventato pubblico solamente 3 mesi fa. Il brevetto depositato dalla compagnia si riferisce a “Sistemi e metodi per la navigazione virtuale in un ambiente di gioco” e sembra essere legato agli NPC. Nello specifico sembrerebbe che questa tecnologia permetta ai personaggi non giocanti di avere delle proprie IA individuali gestite tramite cloud e che non vengono limitate dall’hardware o dal software.

Rockstar ha depositato un brevetto legato all'IA degli NPC

Negli ultimi anni nel mondo dei videogiochi sono stati fatti grandi passi avanti ma, per quanto riguarda l’intelligenza artificiale, c’è ancora tanta strada da fare. Se questo brevetto dovesse concretizzarsi potremmo finalmente vedere dei seri miglioramenti sotto quest’aspetto. Ricordate però che le compagnie depositano brevetti di continuo, quindi non c’è alcuna garanzia che questo progetto veda un giorno la luce.

GTA V è disponibile ora per PC, PS3, Xbox 360, PS4, Xbox One e su PS5 e Xbox Series X | S tramite la retrocompatibilità. Se siete interessati a restare aggiornati riguardo tutte le novità sul mondo dei videogiochi e tanto altro ancora, allora continuate a seguirci qui su tuttoteK.

L'articolo Rockstar ha depositato un brevetto legato all’IA degli NPC proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/rockstar-brevetto-ia-npc/feed 0
Sumo Digital: due nuovi progetti in cantiere per il team https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/sumo-digital-due-nuovi-progetti https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/sumo-digital-due-nuovi-progetti#respond Wed, 20 Jan 2021 08:24:04 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130986

Gli autori del recente Sackboy, Sumo Digital, sono in cerca di personale che li aiuti nello sviluppo di due nuovi progetti non ancora annunciati

Sebbene non sia di certo un nome costantemente investito dalla luce dei riflettori, Sumo Digital è sicuramente uno degli studi più prolifici e trasversali dell’intero panorama videoludico, grazie ad una produzione quanto mai costante e variegata, capace di spaziare tra generi e piattaforme con estrema semplicità. Con un titolo appena dato alla luce, quel Sackboy: Una Grande Avventura che ha accompagnato il lancio di PS5 (pur essendo disponibile anche per PS4), per il team inglese è tempo di dedicarsi a dei nuovi progetti, che almeno stando ad alcune news comparse in rete, sembrano essere decisamente più grandi che in passato.

Sumo Digital: primi dettagli sui nuovi progetti

Ad alimentare il fuoco delle speculazioni ci hanno pensato alcuni tweet, da poco comparsi in rete, che riepilogano brevemente alcune offerte di lavoro comparse sul sito di Sumo Digital, e che sono mirate ad ampliare le figure professionali impegnate sui due nuovi progetti dello studio. Della coppia di giochi non annunciati, quello che cattura maggiormente l’attenzione è sicuramente il progetto in apparenza più ambizioso, ovvero una produzione AAA action/open world, basata su di un popolare ed affermato franchise, per il quale lo studio è in cerca di un game director con esperienza. Il focus è quello sviluppare il gameplay e la narrazione di questa già consolidata IP. Di cosa potrebbe trattarsi è al momento un mistero, ma di sicuro la curiosità in tal senso è sicuramente molto forte.

Il secondo gioco non ancora annunciato, invece, è uno shooter in terza persona, caratterizzato da una struttura multiplayer, per il quale gli sviluppatori stanno al momento cercando persone che abbiano una notevole esperienza in fatto di sviluppo legato al PvP. Difficile capire quale sia la connotazione del titolo in questione, ma siamo comunque curiosi di saperne di più.

Insomma, di carne al fuoco pare essercene molta per Sumo Digital, e siamo ansiosi di avere nuove informazioni in merito a questi due progetti. E voi, avete giocato a Sackboy: Una Grande Avventura, l’ultima fatica del team? Fatecelo sapere nei commenti, ovviamente sulle pagine di tuttoteK.

]]>

Gli autori del recente Sackboy, Sumo Digital, sono in cerca di personale che li aiuti nello sviluppo di due nuovi progetti non ancora annunciati

Sebbene non sia di certo un nome costantemente investito dalla luce dei riflettori, Sumo Digital è sicuramente uno degli studi più prolifici e trasversali dell’intero panorama videoludico, grazie ad una produzione quanto mai costante e variegata, capace di spaziare tra generi e piattaforme con estrema semplicità. Con un titolo appena dato alla luce, quel Sackboy: Una Grande Avventura che ha accompagnato il lancio di PS5 (pur essendo disponibile anche per PS4), per il team inglese è tempo di dedicarsi a dei nuovi progetti, che almeno stando ad alcune news comparse in rete, sembrano essere decisamente più grandi che in passato.

Sumo Digital: primi dettagli sui nuovi progetti

Ad alimentare il fuoco delle speculazioni ci hanno pensato alcuni tweet, da poco comparsi in rete, che riepilogano brevemente alcune offerte di lavoro comparse sul sito di Sumo Digital, e che sono mirate ad ampliare le figure professionali impegnate sui due nuovi progetti dello studio. Della coppia di giochi non annunciati, quello che cattura maggiormente l’attenzione è sicuramente il progetto in apparenza più ambizioso, ovvero una produzione AAA action/open world, basata su di un popolare ed affermato franchise, per il quale lo studio è in cerca di un game director con esperienza. Il focus è quello sviluppare il gameplay e la narrazione di questa già consolidata IP. Di cosa potrebbe trattarsi è al momento un mistero, ma di sicuro la curiosità in tal senso è sicuramente molto forte.

Il secondo gioco non ancora annunciato, invece, è uno shooter in terza persona, caratterizzato da una struttura multiplayer, per il quale gli sviluppatori stanno al momento cercando persone che abbiano una notevole esperienza in fatto di sviluppo legato al PvP. Difficile capire quale sia la connotazione del titolo in questione, ma siamo comunque curiosi di saperne di più.

Insomma, di carne al fuoco pare essercene molta per Sumo Digital, e siamo ansiosi di avere nuove informazioni in merito a questi due progetti. E voi, avete giocato a Sackboy: Una Grande Avventura, l’ultima fatica del team? Fatecelo sapere nei commenti, ovviamente sulle pagine di tuttoteK.

L'articolo Sumo Digital: due nuovi progetti in cantiere per il team proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/sumo-digital-due-nuovi-progetti/feed 0
Deltarune Capitolo 2: tobyfox rassicura i fan sullo sviluppo https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/deltarune-capitolo-2-tobyfox-rassicura-i-fan-sullo-sviluppo https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/deltarune-capitolo-2-tobyfox-rassicura-i-fan-sullo-sviluppo#respond Wed, 20 Jan 2021 07:59:36 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130984

Tobyfox ha pubblicato un breve tweet dove afferma che lo sviluppo del capitolo 2 di Deltarune sta procedendo molto bene

Undertale è un particolarissimo GDR sviluppato e pubblicato dallo sviluppatore indipendente tobyfox nel 2015. Il gioco è riuscito sin da subito a conquistare il cuore di tantissimi giocatori grazie ad una storia emozionante, personaggi carismatici e una colonna sonora eccezionale, diventando in poco tempo uno dei giochi indie di maggior successo al mondo.

Dopo il lancio del gioco tobyfox è rimasto in silenzio per molto tempo, fino a quando nel 2018 non ha pubblicato a sorpresa il primo capitolo del suo nuovo gioco: Deltarune. Sfortunatamente subito dopo l’uscita del titolo lo sviluppatore è tornato nuovamente al silenzio, rilasciando pochissime informazioni nel corso degli ultimi due anni. Recentemente però tobyfox ha pubblicato un breve tweet dove afferma che lo sviluppo del capitolo 2 di Deltarune sta procedendo molto bene.

Lo sviluppo del nuovo capitolo di Deltarune procede a gonfie vele

Dal 2018 ad oggi tobyfox non ha parlato molto del capitolo 2 di Deltarune e si è limitato a pubblicare qualche rara immagine sui social. Alcune ore fa però ha pubblicato un post su Twitter per rassicurare i fan sullo sviluppo del suo nuovo progetto. In calce qui sotto potete trovare il tweet in questione.

Con questa breve dichiarazioni tobyfox non ha lasciato molto spazio per delle speculazioni, ma almeno ha confermato che per il momento non ci sono problemi con la produzione del titolo. Diversi mesi fa però lo sviluppatore dichiarò che il secondo capitolo era completo circa al 60%, quindi forse un nuovo grande annuncio potrebbe non essere troppo lontano.

Deltarune Capitolo 1 è disponibile ora per PC, PS4, PS5 (in retrocompatibilità) e Nintendo Switch. Se siete interessati a restare aggiornati riguardo tutte le novità sul mondo dei videogiochi e tanto altro ancora, allora continuate a seguirci qui su tuttoteK.

]]>

Tobyfox ha pubblicato un breve tweet dove afferma che lo sviluppo del capitolo 2 di Deltarune sta procedendo molto bene

Undertale è un particolarissimo GDR sviluppato e pubblicato dallo sviluppatore indipendente tobyfox nel 2015. Il gioco è riuscito sin da subito a conquistare il cuore di tantissimi giocatori grazie ad una storia emozionante, personaggi carismatici e una colonna sonora eccezionale, diventando in poco tempo uno dei giochi indie di maggior successo al mondo.

Dopo il lancio del gioco tobyfox è rimasto in silenzio per molto tempo, fino a quando nel 2018 non ha pubblicato a sorpresa il primo capitolo del suo nuovo gioco: Deltarune. Sfortunatamente subito dopo l’uscita del titolo lo sviluppatore è tornato nuovamente al silenzio, rilasciando pochissime informazioni nel corso degli ultimi due anni. Recentemente però tobyfox ha pubblicato un breve tweet dove afferma che lo sviluppo del capitolo 2 di Deltarune sta procedendo molto bene.

Lo sviluppo del nuovo capitolo di Deltarune procede a gonfie vele

Dal 2018 ad oggi tobyfox non ha parlato molto del capitolo 2 di Deltarune e si è limitato a pubblicare qualche rara immagine sui social. Alcune ore fa però ha pubblicato un post su Twitter per rassicurare i fan sullo sviluppo del suo nuovo progetto. In calce qui sotto potete trovare il tweet in questione.

Con questa breve dichiarazioni tobyfox non ha lasciato molto spazio per delle speculazioni, ma almeno ha confermato che per il momento non ci sono problemi con la produzione del titolo. Diversi mesi fa però lo sviluppatore dichiarò che il secondo capitolo era completo circa al 60%, quindi forse un nuovo grande annuncio potrebbe non essere troppo lontano.

Deltarune Capitolo 1 è disponibile ora per PC, PS4, PS5 (in retrocompatibilità) e Nintendo Switch. Se siete interessati a restare aggiornati riguardo tutte le novità sul mondo dei videogiochi e tanto altro ancora, allora continuate a seguirci qui su tuttoteK.

L'articolo Deltarune Capitolo 2: tobyfox rassicura i fan sullo sviluppo proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/videogiochi/news-videogiochi/deltarune-capitolo-2-tobyfox-rassicura-i-fan-sullo-sviluppo/feed 0
HONOR presenta MagicBook Pro con Ryzen 5 4600H https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/honor-presenta-magicbook-pro-con-ryzen-5-4600h https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/honor-presenta-magicbook-pro-con-ryzen-5-4600h#respond Wed, 20 Jan 2021 07:30:10 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130813

HONOR annuncia il lancio del nuovo MagicBook Pro, 14 e 15. Arriva dotato dei più recenti processori AMD Ryzen serie 4000

Le nuove soluzioni di HONOR sono basate sui più recenti processori AMD Ryzen serie 4000. Il produttore sceglie il processo produttivo a 7nm del team rosso per alimentare i nuovi MagicBook Pro 14 e 15, laptop volti alla produttività, e forniti da un display FullView

HONOR MagicBook Pro, il capolista, è dotato del processore AMD Ryzen 5 4600H e di un display FullView da 16,1 pollici con un rapporto schermo/corpo del 90%, senza compromessi in termini di peso e dimensioni. Progettato non solo per attività quotidiane, ma anche per il gaming. Insieme a un design minimalista e HONOR realizza un corpo sottile e leggero. Integrando al suo interno le ultime novità della serie MagicBook, con la massima qualità possibile.

Gli acquirenti di notebook ad oggi, sono alla ricerca delle più recenti funzionalità in termini di produttività; dallo streaming, al gaming, o semplicemente all’interesse di finir velocemente al lavoro. Il nuovo HONOR MagicBook, con la serie AMD Ryzen 4000, è all’altezza di queste aspettative, con prestazioni velocissime, una grafica ricca e un’eccezionale durata della batteria. Qualsiasi utente alla ricerca di prestazioni di classe desktop in un fattore di forma elegante e funzionale sarà entusiasta. Siamo lieti di festeggiare insieme a HONOR il lancio del nuovo HONOR MagicBook e ringraziamo HONOR per la partnership.

Ha dichiarato Mario Silveira, Corporate Vice President Sales, EMEA di AMD.

HONOR presenta HONOR MagicBook Pro con Ryzen 5 4600H

HONOR MagicBook Pro  è stato progettato per aiutare i professionisti ad aumentare la loro produttività e la loro creatività. Vantando il processore all’avanguardia AMD Ryzen 5 4600H con Radeon Graphics integrato e 6 core e 12 thread, MagicBook offre prestazioni fluide anche quando si gestiscono compiti più complessi. Con un’unità di archiviazione SSD PCIe NVMe SSD da 512 GB e 16 GB di RAM dual channel, le prestazioni sono assicurate.

Dotato di doppie ventole e, doppi heat-pipe, il sistema di raffreddamento potenziato produce il 20% di flusso d’aria in più rispetto alle tradizionali ventole. Il nuovo design dissipa efficacemente il calore garantendo al contempo il minimo rumore. Inoltre, l’HONOR MagicBook Pro ospita una batteria con capacità di 56Wh in grado di durare fino a 11 ore con una carica completa. Il caricabatterie in dotazione è da 65W, che in appena mezz’ora porta la batteria da scarica a circa il 50%.

Ma essendo questo un laptop volto all’utenza professionale, parliamo del display. MagicBook Pro offre un’esperienza visiva ottima grazie al grande display con bordi da 4,9 mm. Con il 100% dello spazio colore sRGB con 300 nit di luminosità, il display offre agli utenti immagini reali e realistiche per film, foto e giochi eccezionali. Certificato dal TÜV Rheinland, lo schermo riduce lo sfarfallio per fornire un’esperienza visiva più confortevole e sicura.

La sua struttura pesa 1,7 kg per uno spessore di soli 16,9 mm. Disponibile in un colore Premium Space Gray, arriva con un robusto telaio in alluminio sabbiato.

HONOR presenta MagicBook Pro con Ryzen 5 4600H

HONOR, tenendo presente la sicurezza e la privacy degli utenti, ha dotato MagicBook Pro di una webcam pop-up che nascosta sotto il pulsante telecamera sulla tastiera, permette agli utenti maggiore sicurezza. Include inoltre un pulsante di accensione 2 in 1 integrato con uno scanner di impronte digitali per uno sblocco rapido.

HONOR si è aggiudicato il premio 2020 IFA Product Technical Innovation Award (IFA-PTIA). Presentato congiuntamente da IDG e GIC, sostenuto da IFA, l’IFA-PTIA.

HONOR ha inoltre annunciato la sua collaborazione con Red Bull in qualità di Official Mobile Services e PC Partner di Red Bull Basement 2020. L’obiettivo di HONOR MagicBook Pro è quello di aiutare gli studenti a innovare oggi all’università e ad avere un impatto positivo sul mondo di domani.

Prezzi e disponibilità

L’HONOR MagicBook Pro (16+512GB) con processore AMD Ryzen 5 4600H sarà disponibile su HONOR MagicBook Pro Germania dal 7 settembre, su HONOR MagicBook Pro UK, HONOR MagicBook Pro Francia dall’8 settembre ad un prezzo di €899,9 rispettivamente. Per maggiori informazioni, visitate il negozio online HONOR al seguente indirizzo.

Se volete continuare a conoscere le ultime novità dal mondo hardware continuate a seguirci. Un saluto da tuttoteK.

]]>

HONOR annuncia il lancio del nuovo MagicBook Pro, 14 e 15. Arriva dotato dei più recenti processori AMD Ryzen serie 4000

Le nuove soluzioni di HONOR sono basate sui più recenti processori AMD Ryzen serie 4000. Il produttore sceglie il processo produttivo a 7nm del team rosso per alimentare i nuovi MagicBook Pro 14 e 15, laptop volti alla produttività, e forniti da un display FullView

HONOR MagicBook Pro, il capolista, è dotato del processore AMD Ryzen 5 4600H e di un display FullView da 16,1 pollici con un rapporto schermo/corpo del 90%, senza compromessi in termini di peso e dimensioni. Progettato non solo per attività quotidiane, ma anche per il gaming. Insieme a un design minimalista e HONOR realizza un corpo sottile e leggero. Integrando al suo interno le ultime novità della serie MagicBook, con la massima qualità possibile.

Gli acquirenti di notebook ad oggi, sono alla ricerca delle più recenti funzionalità in termini di produttività; dallo streaming, al gaming, o semplicemente all’interesse di finir velocemente al lavoro. Il nuovo HONOR MagicBook, con la serie AMD Ryzen 4000, è all’altezza di queste aspettative, con prestazioni velocissime, una grafica ricca e un’eccezionale durata della batteria. Qualsiasi utente alla ricerca di prestazioni di classe desktop in un fattore di forma elegante e funzionale sarà entusiasta. Siamo lieti di festeggiare insieme a HONOR il lancio del nuovo HONOR MagicBook e ringraziamo HONOR per la partnership.

Ha dichiarato Mario Silveira, Corporate Vice President Sales, EMEA di AMD.

HONOR presenta HONOR MagicBook Pro con Ryzen 5 4600H

HONOR MagicBook Pro  è stato progettato per aiutare i professionisti ad aumentare la loro produttività e la loro creatività. Vantando il processore all’avanguardia AMD Ryzen 5 4600H con Radeon Graphics integrato e 6 core e 12 thread, MagicBook offre prestazioni fluide anche quando si gestiscono compiti più complessi. Con un’unità di archiviazione SSD PCIe NVMe SSD da 512 GB e 16 GB di RAM dual channel, le prestazioni sono assicurate.

Dotato di doppie ventole e, doppi heat-pipe, il sistema di raffreddamento potenziato produce il 20% di flusso d’aria in più rispetto alle tradizionali ventole. Il nuovo design dissipa efficacemente il calore garantendo al contempo il minimo rumore. Inoltre, l’HONOR MagicBook Pro ospita una batteria con capacità di 56Wh in grado di durare fino a 11 ore con una carica completa. Il caricabatterie in dotazione è da 65W, che in appena mezz’ora porta la batteria da scarica a circa il 50%.

Ma essendo questo un laptop volto all’utenza professionale, parliamo del display. MagicBook Pro offre un’esperienza visiva ottima grazie al grande display con bordi da 4,9 mm. Con il 100% dello spazio colore sRGB con 300 nit di luminosità, il display offre agli utenti immagini reali e realistiche per film, foto e giochi eccezionali. Certificato dal TÜV Rheinland, lo schermo riduce lo sfarfallio per fornire un’esperienza visiva più confortevole e sicura.

La sua struttura pesa 1,7 kg per uno spessore di soli 16,9 mm. Disponibile in un colore Premium Space Gray, arriva con un robusto telaio in alluminio sabbiato.

HONOR presenta MagicBook Pro con Ryzen 5 4600H

HONOR, tenendo presente la sicurezza e la privacy degli utenti, ha dotato MagicBook Pro di una webcam pop-up che nascosta sotto il pulsante telecamera sulla tastiera, permette agli utenti maggiore sicurezza. Include inoltre un pulsante di accensione 2 in 1 integrato con uno scanner di impronte digitali per uno sblocco rapido.

HONOR si è aggiudicato il premio 2020 IFA Product Technical Innovation Award (IFA-PTIA). Presentato congiuntamente da IDG e GIC, sostenuto da IFA, l’IFA-PTIA.

HONOR ha inoltre annunciato la sua collaborazione con Red Bull in qualità di Official Mobile Services e PC Partner di Red Bull Basement 2020. L’obiettivo di HONOR MagicBook Pro è quello di aiutare gli studenti a innovare oggi all’università e ad avere un impatto positivo sul mondo di domani.

Prezzi e disponibilità

L’HONOR MagicBook Pro (16+512GB) con processore AMD Ryzen 5 4600H sarà disponibile su HONOR MagicBook Pro Germania dal 7 settembre, su HONOR MagicBook Pro UK, HONOR MagicBook Pro Francia dall’8 settembre ad un prezzo di €899,9 rispettivamente. Per maggiori informazioni, visitate il negozio online HONOR al seguente indirizzo.

Se volete continuare a conoscere le ultime novità dal mondo hardware continuate a seguirci. Un saluto da tuttoteK.

L'articolo HONOR presenta MagicBook Pro con Ryzen 5 4600H proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/honor-presenta-magicbook-pro-con-ryzen-5-4600h/feed 0
CHUWI 3K Screen HeroBook Pro+ è ufficialmente in vendita https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/chiwi-herobook-pro-vendita https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/chiwi-herobook-pro-vendita#respond Tue, 19 Jan 2021 22:36:19 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130975

Arriva ufficialmente sul mercato CHUWI HeroBook Pro+, un notebook dal rapporto qualità prezzo davvero elevato. Basti pensare che anche i notebook di fascia più alta di fermano alla risoluzione FHD, ma questo laptop arriva a 3K

Pochi giorni fa CHUWI ha lanciato una nuova serie di notebook a basso costo HeroBook Pro+, la risoluzione dello schermo 3K è sicuramente la parte più interessante di questo notebook, attirando l’attenzione molti utenti e consumatori. CHUWI HeroBook Pro+ ha scelto di utilizzare uno schermo Samsung da 13,3 pollici, con uno schermo retina con una risoluzione fino a 3200×1800. È inoltre dotato di processore Intel J3455, in combinazione con uno storage da 8GB+128GB e altre configurazioni. Il suo prezzo è di 269 dollari, su tutte le principali piattaforme di vendita.

CHUWI 3K Screen HeroBook Pro+ è ufficialmente in vendita

CHUWI HeroBook Pro+: notebook a basso prezzo con schermo a retina

Il prezzo dei notebook con risoluzione 3K sul mercato è intorno a 1.000 dollari, ma CHUWI HeroBook Pro+ ha fatto scendere il prezzo sotto i 250 dollari, diventando il notebook 3K più conveniente del mercato. Il più grande highlight di questo prodotto è lo schermo Samsung con una risoluzione di 3200×1800 e 277 ppi che si avvicina alla risoluzione dell’occhio. Oltre ad essere più sottile, anche la qualità d’immagine dello schermo è stata migliorata, con una saturazione dei colori superiore. Può facilmente andare in contro alle esigenze di riproduzione di film o di raffinata elaborazione delle immagini.

CHUWI 3K Screen HeroBook Pro+ è ufficialmente in vendita

CHUWI HeroBook Pro+: configurazione hardware bilanciata

Il processore Intel J3455, con una frequenza turbo fino a 2,3 GHz, è in grado di far fronte facilmente alle esigenze di lavoro quotidiano e dell’intrattenimento o anche di completare una semplice progettazione grafica. La GPU Intel HD Graphics 500 può facilmente decodificare video 4K, e non è difficile riprodurre video 4K in streaming. Per quando riguarda la memoria, essa è configurata una RAM LPDDR4 da 8GB. La nuova generazione di RAM LDPPR4 ha un minore consumo energetico, una maggiore efficienza operativa che garantisce un funzionamento più fluido del sistema. La velocità di lettura e scrittura di 128GB eMMC ROM è più del doppio di quella degli HDD tradizionali. Può caricare le applicazioni istantaneamente e richiede solo 10 secondi per l’avvio. È anche possibile espandere lo storage tramite TF card per soddisfare più esigenze.

CHUWI 3K Screen HeroBook Pro+ è ufficialmente in vendita

Un’esperienza d’uso completa e di alto livello

Oltre a migliorare le prestazioni, HeroBook Pro+ è stato modificato anche in altri aspetti. Ad esempio, il peso del corpo è ridotto a soli 1160 g, perché il corpo in policarbonato non solo riduce il peso, ma garantisce anche una maggiore durata della vita del prodotto. Altre caratteristiche rilevanti sono:

  • Il design semplice e il peso di 1160 g conferiscono a CHUWI HeroBook Pro+ una elevata portabilità portabilità
  • Tastiera a lunetta stretta, il feedback migliora chiaramente la produttività
  • Banda doppia 2.4G/5G WiFi facilmente commutabile in rete wireless
  • La batteria al litio 38WH ha una durata di oltre 7 ore e supporta una ricarica veloce da 24W per soddisfare le esigenze di utilizzo lungo un’intera giornata

Per ulteriori informazioni sui prodotti HeroBook Pro+, consultare il sito ufficiale di CHUWI. Dalla sezione hardware è tutto, continuate a seguirci!

]]>

Arriva ufficialmente sul mercato CHUWI HeroBook Pro+, un notebook dal rapporto qualità prezzo davvero elevato. Basti pensare che anche i notebook di fascia più alta di fermano alla risoluzione FHD, ma questo laptop arriva a 3K

Pochi giorni fa CHUWI ha lanciato una nuova serie di notebook a basso costo HeroBook Pro+, la risoluzione dello schermo 3K è sicuramente la parte più interessante di questo notebook, attirando l’attenzione molti utenti e consumatori. CHUWI HeroBook Pro+ ha scelto di utilizzare uno schermo Samsung da 13,3 pollici, con uno schermo retina con una risoluzione fino a 3200×1800. È inoltre dotato di processore Intel J3455, in combinazione con uno storage da 8GB+128GB e altre configurazioni. Il suo prezzo è di 269 dollari, su tutte le principali piattaforme di vendita.

CHUWI 3K Screen HeroBook Pro+ è ufficialmente in vendita

CHUWI HeroBook Pro+: notebook a basso prezzo con schermo a retina

Il prezzo dei notebook con risoluzione 3K sul mercato è intorno a 1.000 dollari, ma CHUWI HeroBook Pro+ ha fatto scendere il prezzo sotto i 250 dollari, diventando il notebook 3K più conveniente del mercato. Il più grande highlight di questo prodotto è lo schermo Samsung con una risoluzione di 3200×1800 e 277 ppi che si avvicina alla risoluzione dell’occhio. Oltre ad essere più sottile, anche la qualità d’immagine dello schermo è stata migliorata, con una saturazione dei colori superiore. Può facilmente andare in contro alle esigenze di riproduzione di film o di raffinata elaborazione delle immagini.

CHUWI 3K Screen HeroBook Pro+ è ufficialmente in vendita

CHUWI HeroBook Pro+: configurazione hardware bilanciata

Il processore Intel J3455, con una frequenza turbo fino a 2,3 GHz, è in grado di far fronte facilmente alle esigenze di lavoro quotidiano e dell’intrattenimento o anche di completare una semplice progettazione grafica. La GPU Intel HD Graphics 500 può facilmente decodificare video 4K, e non è difficile riprodurre video 4K in streaming. Per quando riguarda la memoria, essa è configurata una RAM LPDDR4 da 8GB. La nuova generazione di RAM LDPPR4 ha un minore consumo energetico, una maggiore efficienza operativa che garantisce un funzionamento più fluido del sistema. La velocità di lettura e scrittura di 128GB eMMC ROM è più del doppio di quella degli HDD tradizionali. Può caricare le applicazioni istantaneamente e richiede solo 10 secondi per l’avvio. È anche possibile espandere lo storage tramite TF card per soddisfare più esigenze.

CHUWI 3K Screen HeroBook Pro+ è ufficialmente in vendita

Un’esperienza d’uso completa e di alto livello

Oltre a migliorare le prestazioni, HeroBook Pro+ è stato modificato anche in altri aspetti. Ad esempio, il peso del corpo è ridotto a soli 1160 g, perché il corpo in policarbonato non solo riduce il peso, ma garantisce anche una maggiore durata della vita del prodotto. Altre caratteristiche rilevanti sono:

  • Il design semplice e il peso di 1160 g conferiscono a CHUWI HeroBook Pro+ una elevata portabilità portabilità
  • Tastiera a lunetta stretta, il feedback migliora chiaramente la produttività
  • Banda doppia 2.4G/5G WiFi facilmente commutabile in rete wireless
  • La batteria al litio 38WH ha una durata di oltre 7 ore e supporta una ricarica veloce da 24W per soddisfare le esigenze di utilizzo lungo un’intera giornata

Per ulteriori informazioni sui prodotti HeroBook Pro+, consultare il sito ufficiale di CHUWI. Dalla sezione hardware è tutto, continuate a seguirci!

L'articolo CHUWI 3K Screen HeroBook Pro+ è ufficialmente in vendita proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/hardware/news-hardware/chiwi-herobook-pro-vendita/feed 0
Fate: The Winx Saga il trailer della nuova serie Netflix https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/fate-the-winx-saga-il-trailer-della-nuova-serie-netflix https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/fate-the-winx-saga-il-trailer-della-nuova-serie-netflix#respond Tue, 19 Jan 2021 19:37:42 +0000 https://www.tuttotek.it/?p=130969

Netflix rilascia il trailer di Fate: The Winx Saga. Firmata da Brian Young la serie live action ispirata al cartone animato italiano creato da Iginio Straffi è composta da sei episodi e debutterà il 22 gennaio in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo.

Fate: The Winx Saga è la nuova serie TV prodotta da Netflix che si presenta come live action del cartone animato di Iginio Straffi e racconta le avventure di cinque fate che frequentano Alfea, il collegio di magia di Oltre Mondo. Le protagoniste dovranno imparare a gestire i propri poteri magici mentre affrontano l’amore, le rivalità e i mostri che minacciano la loro esistenza.

Fate: The Winx Sag: il trailer della nuova serie TV Netflix

Il cast include: Abigail Cowen nel ruolo di Bloom (Le Terrificanti Avventure di Sabrina, The Fosters), Hannah van der Westhuysen nel ruolo di Stella (Fugitives, The Frankenstein Chronicles), Precious Mustapha nel ruolo di Aisha (Il giovane ispettore Morse), Eliot Salt nel ruolo di Terra (GameFace), Elisha Applebaum nel ruolo di Musa (Carly & Paolo Undercover Hooligan, No Reasons), Sadie Soverall nel ruolo di Beatrix (Rose Plays Julie), Freddie Thorp nel ruolo di Riven (The Discovery of Witches, Safe, Overdrive), Danny Griffin nel ruolo di Sky (So Awkward, The Gentlemen), Theo Graham nel ruolo di Dane (Clink, Hollyoaks, Doctors) e Jacob Dudman nel ruolo di Sam (The Stranger, Medici, The A List). Nel cast anche Eve Best (Nurse Jackie – Terapia d’urto), Robert James-Collier (Downton Abbey), Josh Cowdery (Agents of SHIELD), Alexander Mcqueen (The Thick of It, Sally 4Ever) e Eva Birthistle (Brooklyn, The Last Kingdom).

Fate: The Winx Saga il trailer della nuova serie Netflix

Fate: The Winx Saga è una serie originale Netflix creata da Archery Pictures Production, in associazione con Rainbow. La serie vede Brian Young (The Vampire Diaries, Kyle XY) come showrunner, mentre Judy Counihan e Kris Thykier di Archery Pictures (Riviera, ISIS – Le reclute del male) sono i produttori esecutivi, insieme a Cristiana Buzzelli e Joanne Lee per Rainbow.

La serie debutterà su Netflix il 22 gennaio 2021 e sarà composta in questa prima stagione da sei episodi.

]]>

Netflix rilascia il trailer di Fate: The Winx Saga. Firmata da Brian Young la serie live action ispirata al cartone animato italiano creato da Iginio Straffi è composta da sei episodi e debutterà il 22 gennaio in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo.

Fate: The Winx Saga è la nuova serie TV prodotta da Netflix che si presenta come live action del cartone animato di Iginio Straffi e racconta le avventure di cinque fate che frequentano Alfea, il collegio di magia di Oltre Mondo. Le protagoniste dovranno imparare a gestire i propri poteri magici mentre affrontano l’amore, le rivalità e i mostri che minacciano la loro esistenza.

Fate: The Winx Sag: il trailer della nuova serie TV Netflix

Il cast include: Abigail Cowen nel ruolo di Bloom (Le Terrificanti Avventure di Sabrina, The Fosters), Hannah van der Westhuysen nel ruolo di Stella (Fugitives, The Frankenstein Chronicles), Precious Mustapha nel ruolo di Aisha (Il giovane ispettore Morse), Eliot Salt nel ruolo di Terra (GameFace), Elisha Applebaum nel ruolo di Musa (Carly & Paolo Undercover Hooligan, No Reasons), Sadie Soverall nel ruolo di Beatrix (Rose Plays Julie), Freddie Thorp nel ruolo di Riven (The Discovery of Witches, Safe, Overdrive), Danny Griffin nel ruolo di Sky (So Awkward, The Gentlemen), Theo Graham nel ruolo di Dane (Clink, Hollyoaks, Doctors) e Jacob Dudman nel ruolo di Sam (The Stranger, Medici, The A List). Nel cast anche Eve Best (Nurse Jackie – Terapia d’urto), Robert James-Collier (Downton Abbey), Josh Cowdery (Agents of SHIELD), Alexander Mcqueen (The Thick of It, Sally 4Ever) e Eva Birthistle (Brooklyn, The Last Kingdom).

Fate: The Winx Saga il trailer della nuova serie Netflix

Fate: The Winx Saga è una serie originale Netflix creata da Archery Pictures Production, in associazione con Rainbow. La serie vede Brian Young (The Vampire Diaries, Kyle XY) come showrunner, mentre Judy Counihan e Kris Thykier di Archery Pictures (Riviera, ISIS – Le reclute del male) sono i produttori esecutivi, insieme a Cristiana Buzzelli e Joanne Lee per Rainbow.

La serie debutterà su Netflix il 22 gennaio 2021 e sarà composta in questa prima stagione da sei episodi.

L'articolo Fate: The Winx Saga il trailer della nuova serie Netflix proviene da tuttoteK.

]]>
https://www.tuttotek.it/film-serie-tv/news-film-e-serie-tv/fate-the-winx-saga-il-trailer-della-nuova-serie-netflix/feed 0